Sport in streaming: il tribunale di Milano 'spegne' rojadirecta

Vedere il rugby gratis sarà sempre più difficile dopo la sentenza annunciata ieri.

LONDON, ENGLAND - MARCH 29: XXXX of Harlequins and XXXX of London Irish during the Aviva Premiership match between Harlequins and London Irish at Twickenham Stoop on March 29, 2014 in London, England. (Photo by Tom Dulat/Getty Images)

La notizia l'ha data Mediaset, diretta interessata visti i diritti tv per la Serie A e per la Champions League di calcio, ma la sentenza del Tribunale di Milano riguarda tutti gli sport e gli appassionati che cercano di vedere le partite in streaming. E da oggi sarà sempre più difficile.

Come scrive Mediaset, infatti, la sezione specializzata Impresa del Tribunale di Milano "ha ordinato a un importante fornitore italiano di connessione internet di inibire a tutti i propri clienti l'accesso al dominio it.rojadirecta.eu", cioè uno dei più famosi e usati siti di streaming illegale. Non solo, perché "la magistratura milanese ha anche vincolato l'azienda di tlc all'immediata rimozione di tutti i siti con nome "rojadirecta", indipendentemente dal Paese in cui sono registrati. Il giudice ha inoltre fissato una penale di 30mila euro per ogni giorno di ritardo nell'attuazione del provvedimento".

  • shares
  • Mail