Attacco a Parigi: lo sport si ferma?

Diversi attentati terroristici stanno devastando la capitale francese. Potrebbero saltare tutti gli eventi sportivi del weekend.

attentati-parigi.jpg

Un nuovo, terribile, attacco è in atto in queste ore a Parigi. Proprio mentre allo Stade de France era in corso l'amichevole di calcio tra Francia e Germania e i parigini e i turisti si godevano il venerdì sera in centro diversi attentatori, al grido di "Allah è grande", hanno sparato e lanciato bombe in ristoranti, fuori dallo stadio e in una sala concerti. Le vittime sono decine e anche lo sport è stato colpito.

E, mentre si cerca di fermare l'ondata di terrore, un problema di ordine pubblico per il weekend potrebbe colpire anche il rugby. Fortunatamente - se di fortuna si può parlare di fronte a questa oscena tragedia - lo Stade Français oggi era impegnato in Inghilterra, evitando un altro luogo affollato che poteva diventare obiettivo dei terroristi. Domani, però, a Parigi si dovrebbe giocare il match di Champions Cup tra Racing 92 e Glasgow Warriors e in molti stanno chiedendosi se si potrà scendere in campo.

Su Twitter molti giocatori di tutta Europa stanno esprimendo la propria solidarietà nei confronti dei parigini, ma molti sono anche preoccupati per l'incolumità dei tifosi scozzesi già arrivata nella capitale francese e, soprattutto, se nell'attuale situazione la partita di domani non sia un rischio gratuito evitabile, un evento che forse è meglio cancellare in una città in cui le forze dell'ordine devono essere impegnate a ristabilire la normalità. Da quel che risulta a Rugby 1823, i due club e l'Epcr stanno valutando il da farsi in queste ore, aspettando anche notizie dal Ministero degli Interni francese.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail