Rugby 7s: a Roma nasce il 7s Hills

Un progetto voluto da quattro azzurri del 7s, con la benedizione di Malagò e una sponsorizzazione che fa già notizia: Massimo 'Viperetta' Ferrero.

rugby7shills.jpg

In Italia non c'è un campionato di rugby 7s, ma c'è un club. E' il "Roma 7s Hills Rugby" (vabbé, sul nome non ci esprimiamo), un progetto voluto da quattro giocatori da tempo nel rugby dell'Italseven, cioè Riccardo Bocchino, Giulio Rubini, Fabrizio Sepe e Diego Varani, e che vuol essere un'opportunità per chi voglia avvicinarsi al rugby a sette o potersi esprimere con continuità. In ottica nazionale, magari.

Presente al lancio della squadra c'era anche il presidente Coni Giovanni Malagò, che ha espresso la sua felicità per l'iniziativa, sottolineando come questa sia importante per una disciplina che è diventata olimpica, ma - aggiungiamo noi - in Italia non ha possibilità di crescere visto la mancanza di volontà del movimento di creare un campionato o tornei e visto le scarse risorse e lo scarso interesse federale verso la nazionale.

Altro ospite - a sorpresa - è stato Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria calcio, imprenditore nel mondo del cinema e personaggio assai discusso per i suoi eccessi, ma non solo. Il "Viperetta", infatti, è sponsor del progetto 7s Hills. Progetto che vedrà anche la supervisione del ct azzurro Andy Vilk e che - nelle speranze dei promotori - potrà partecipare a tornei in giro per il mondo a breve.

  • shares
  • Mail