Galles: 10 milioni (di sterline) per riportare a casa i campioni

Tanto grande è la fetta che spetta alla WRU dopo la Rugby World Cup e verrà usata per tentare Halfpenny, North e Davies.

Leigh Halfpenny talks to the media at Royal Garden Hotel on September 15, 2015 in London, England.

Il Galles è uscito ai quarti di finale, battuto di misura dal Sud Africa, ma i Mondiali dei Dragoni non sono certo tutti da buttare. Soprattutto per le casse della Wru. Come co-organizzatori, infatti, i gallesi hanno diritto a una fetta della ricca torta iridata e, secondo Walesonline, la cifra dovrebbe essere di circa 10 milioni di sterline (poco più di 14 milioni di euro).

Un tesoretto con cui la Wru pensa di tentare alcuni dei suoi campioni più forti e che oggi giocano all'estero. In particolare parliamo di Leigh Halfpenny, George North e Jonathan Davies, tre pedine che Warren Gatland vorrebbe a disposizione 365 giorni all'anno, non spremuti dal club e gestibili al meglio. E per farlo le Regions devono potersi permettere contratti monstre, come quelli dei club francesi e inglesi. E i 10 milioni di sterline possono aiutare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail