Mondiali 2015: Australia vittoria allo scadere!

Si è conclusa a Twickenham l'ultima sfida valida per i quarti di finale iridati, tra Wallabies e Scozia.

during the 2015 Rugby World Cup Quarter Final match between Australia and Scotland at Twickenham Stadium on October 18, 2015 in London, United Kingdom.

Doveva essere la sfida meno equilibrata, invece soffre fino alla fine l'Australia per avere la meglio di una bellissima Scozia, che combatte, difende, gioca e per lunghissimi tratti è addirittura in vantaggio a Twickenham contro i Wallabies. Poi un giallo a Maitland, la matematica (5 mete a 3 per l'Australia) e un clamoroso fallo a un minuto dalla fine condannano gli scozzesi e mandano l'Australia in semifinale. Dove ci sarà solo l'Emisfero Sud.

Inizia male la Scozia, che fa subito fallo, protesta e regala 10 metri all'Australia che, così, si porta subito al limite dei 22 britannici. Ma i Wallabies perdono l'ovale e nulla di fatto al primo attacco. Continua, però, l'assalto australiano al fortino scozzese, Foley si infila ancora una volta, ma invece di provare ad allungarsi in meta passa a Mitchell che non controlla l'ovale. E monologo territoriale e di possesso dell'Australia, con la Scozia che però difende il necessario per tenere a zero il tabellino gialloverde. Fino al 9', quando Kuridrani approfitta di un placcaggio a vuoto, scatta, libera Ashley-Cooper al largo dove non c'è più nulla tra l'ala e la meta e primi punti. Si vede, finalmente, anche la Scozia nella metà campo avversaria, lunga azione mossa dai fratelli Gray e fallo australiano sui 5 metri che manda Laidlaw sulla piazzola. E il mediano non sbaglia. Ora è la Scozia a fare il match, a riportarsi avanti e spingere palla in mano e, alla fine, è Peter Horne a trovare l'Australia disattenta sul punto d'incontro. Pallone raccolto e meta del sorpasso scozzese per il 10-5.

Dopo i primi 10 minuti è un'altra partita a Twickenham, con una Scozia sugli scudi e un'Australia che ha perso le sue sicurezze e al 20' è la mischia wallabie a crollare e Greig Laidlaw va sulla piazzola per il +8 britannico. Soffrono i Wallabies, non riescono più ad avere un possesso di qualità, non sfondano la difesa scozzese e sono obbligati, un po' a sorpresa, a rincorrere una bella Scozia. Al 25' rischia il danno Kuridrani, quando passa la palla a Russell, ma poi Bennett la perde malamente in avanti. Insiste l'Australia, torna a mettere alle corde la Scozia nei propri 22 metri, e al 30' è Drew Mitchell a schiacciare la seconda palla wallabie in meta, con Foley che sbaglia ancora e si resta a +3 Scozia. Soffre in mischia l'Australia, obbligata un'altra volta al fallo e Greig Laidlaw allunga nuovamente per i british. Una buona maul australiana riporta al 38' i Wallabies al limite dei 22, poi c'è un fallo di Dave Denton e Australia che va per la touche e non per i, abbastanza facili, pali. Nuova maul e meta di mischia con Michael Hooper e, nonostante le 3 mete a 1 del primo tempo, si va negli spogliatoi con l'Australia sotto di uno, per gli errori dalla piazzola di Foley.

Tanti errori di handling nei primi secondi della ripresa, da una parte e dall'altra, e Australia che alla fine può portarsi in attacco e conquistare un fallo di Maitland, che fa avanti volontario, e giallo per l'ala scozzese. Australia che va in touche, maul avanzante, palla che esce e Drew Mitchell che sfrutta subito la superiorità numerica per il primo vantaggio australiano dal 18' del primo tempo. Prova a reagire la Scozia dopo il doppio colpo che rischia di essere del ko e lo fa ancora una volta dominando in mischia, conquistando un fallo, con Greig Laidlaw che dalla piazzola fa 5 su 5 e Scozia che torna a -3. Ma in superiorità numerica sono troppi gli spazi aperti per i Wallabies e ancora una volta la palla vola velocemente da un lato all'altro del campo e solo un avanti di Genia evita alla Scozia la quinta meta. Australia che resta, comunque, nella metà campo britannica, fuorigioco dubbio di Bennett e Foley che va sulla piazzola e non sbaglia per il 25-19. Non molla la Scozia, che prova ad accelerare il ritmo e a mettere in difficoltà i Wallabies, ma tanti errori da ambo le parti impediscono reali chance di marcare punti. Ma l'errore più grave è quello di Foley, il cui calcio viene stoppato da Finn Russell, con Tommy Seymour che raccoglie e Scozia che torna a -1.

Un colpo che risveglia l'Australia, che subito si porta avanti, produce una bellissima azione, ma ancora una volta un paio di indecisioni di troppo negano la chance di andare in meta ai Wallabies. Preme il XV di Cheika, ruba una touche e, alla fine, è un ottimo Tevita Kuridrani ad allungare la zampa oltre la linea e Australia che per la prima volta nel match va oltre break. Ma non alza bandiera bianca la Scozia che, anzi, subito si riporta sui 5 metri australiani per riaprire i giochi, si alza la trincea gialloverde, fallo australiano e Laidlaw che fa tornare i suoi a -5. E al 74', sotto il diluvio di Twickenham, arriva un nuovo erroraccio australiano con Slipper che passa l'ovale a Bennett che va, schiaccia tra i pali e Scozia avanti di 2 punti. Ora Vern Cotter e i suoi ci credono, mentre cresce la paura negli occhi australiani, che non si aspettavano certo una partita così oggi. Al 79' altro errore gravissimo, questa volta della Scozia, che fanno avanti e impediscono la raccolta australiana, regalando un fallo piazzabile che Bernard Foley non può sbagliare a meno di un minuto dalla fine. Fischia tutto Twickenham, calcia Foley e Australia a +1.

AUSTRALIA – SCOZIA 35-34
Domenica 18 ottobre, ore 17.00 - Twickenham, Londra
Australia: 15 Kurtley Beale, 14 Adam Ashley-Cooper, 13 Tevita Kuridrani, 12 Matt Giteau, 11 Drew Mitchell, 10 Bernard Foley, 9 Will Genia, 8 Ben McCalman, 7 Michael Hooper, 6 Scott Fardy, 5 Rob Simmons, 4 Kane Douglas, 3 Sekope Kepu, 2 Stephen Moore, 1 Scott Sio
In panchina: 16 Tatafu Polota-Nau, 17 James Slipper, 18 Greg Holmes, 19 Dean Mumm, 20 Sean McMahon, 21 Nick Phipps, 22 Matt Toomua, 23 Quade Cooper
Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Sean Maitland, 13 Mark Bennett, 12 Peter Horne, 11 Tommy Seymour, 10 Finn Russell, 9 Greig Laidlaw, 8 Dave Denton, 7 John Hardie, 6 Blair Cowan, 5 Jonny Gray, 4 Richie Gray, 3 WP Nel, 2 Ross Ford, 1 Alasdair Dickinson
In panchina: 16 Fraser Brown, 17 Gordon Reid, 18 Jon Welsh, 19 Tim Swinson, 20 Josh Strauss, 21 Henry Pyrgos, 22 Richie Vernon, 23 Sean Lamont
Arbitro: Craig Joubert
Marcatori: 9' m. Ashley-Cooper, 14' cp. Laidlaw, 18' m. Horne tr. Laidlaw, 22' cp. Laidlaw, 30' m. Mitchell, 34' cp. Laidlaw, 40' m. Hooper, 43' m. Mitchell tr. Foley, 47' cp. Laidlaw, 54' cp. Foley, 60' m. Seymour, 64' m. Kuridrani tr. Foley, 70' cp. Laidlaw, 74' m. Bennett tr. Laidlaw, 80' cp. Foley
Cartellini gialli: 42' Maitland

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail