Mondiali 2015: Australia, una vittoria con gli attributi

I Wallabies superano il Galles dopo una vera e propria battaglia, difendendo alla morta in doppia inferiorità.

during the 2015 Rugby World Cup Pool A match between Australia and Wales at Twickenham Stadium on October 10, 2015 in London, United Kingdom.

In palio c'era il primo posto del girone ed evitare gli Springboks ai quarti. E Australia e Galles hanno dimostrato che l'orgoglio di vincere un big match va oltre alla voglia di tenersi freschi per i quarti. A Twickenham è battaglia vera e, alla fine, ha la meglio un'Australia più concreta, cinica ed eroica a difendere il 13 contro 15 contro un Galles, però, sprecone.

Subito pericoloso il Galles a Twickenham, con l'Australia che rischia dopo un paio di minuti, con il pallone che non viene schiacciato in meta, ma Galles che resta in attacco. Fallo australiano e Biggar può mettere i primi punti dalla piazzola e non sbaglia. Sono dei britannici molto attivi anche in difesa e Australia costretta al turnover, con i Wallabies nei primi minuti poco presenti in campo. E' dominante il Galles in mischia, soffre l'Australia, costretta più volte al fallo, britannici che si ripropongono in attacco, conquistano una mischia sui 5 metri, difendono bene i wallabies che riportano i gallesi in mischia e, qui, vincono la sfida gli australiani e nulla di fatto. Faticano, in questo primo quarto, a prendere in mano la squadra sia Biggar sia Foley e, così, si arriva al 20' senza grandi occasioni.

Al 22' è Drew Mitchell a scatenare le gambe, lasciare sul posto quattro avversari, ma alla fine la difesa gallese tiene alto un australiano e riconquista palla. Wallabies che, con il passare dei minuti, hanno raddrizzato la mischia, portando così il Galles al fallo al 23' e Bernard Foley può impattare il punteggio dalla piazzola. Aumenta l'indisciplina gallese, che tiene i britannici nella propria metà campo, mentre i Wallabies possono guadagnare territorio e possesso. Ancora un fallo del Galles in maul e Australia che sceglie la touche, nonostante fosse piazzabile. Altra maul, altro attacco gialloverde, altro fallo e, questa volta, vanno per i pali gli australiani e Foley non sbaglia. Poco dopo, invece, il fallo è australiano, che perdono altri 10 metri e, così, Biggar può andare a sulla piazzola e pareggio. Un fallo di Faletau, non il primo, e Bernard Foley può tornare a calciare e Australia di nuovo avanti. Si continua a scandire il tempo con i falli e i piazzati e al 40' è Dan Biggaar ad avere la chance, ma arriva il primo, brutto, errore dalla piazzola. A tempo scaduto ultima occasione, con una punizione oltre la metà campo per l'Australia. Va Matt Giteau sulla piazzola, ma è corto e si va negli spogliatoi con i Wallabies a +3.

A inizio ripresa bell'iniziativa gallese con Faletau, ma poi i soliti 'ladri' australiani rubano la palla e riportano avanti l'Australia. Al 50' fallo del solito Faletau al collo e occasione per i Wallabies di allungare e Foley non sbaglia. Tanti errori in casa gallese, con Biggar e compagni che faticano a risalire il campo. Ma non va neanche la touche australiana e britannici che possono rubare l'ovale e riportarsi in attacco, ma ancora una volta in ruck sono i Wallabies a dominare. Pericolo per l'Australia al 55', con il calcio di Foley respinto e Wallabies che si salvano a fatica, tenendo però i gallesi in zona rossa. E su un fallo parte veloce il Galles, placcaggio di Genia prima dei 10 metri e giallo per il mediano wallabie. Maul gallese, fallo australiano, nuova touche, nuova maul, attacco britannico, trincea sulla linea di meta, Faletau sfonda, ma non controlla l'ovale e occasione persa per il Galles. Ma c'era un vantaggio e, così, si ritorna in touche sui 5 metri, nuovo fallo australiano, nuovo richiamo di Joubert e giallo a Mumm che lascia i Wallabies in 13.

Prova subito a colpire il Galles, ma la difesa e la mischia australiana sono perfette e Galles che arretra di troppi metri. Folata gallese con Cuthbert all'ala, passaggio a North che sfonda, ma ancora una volta gli australiani compiono il miracolo tenendo il centro gallese alto in area di meta. E' un'Australia bellissima in difesa, respinge ogni attacco gallese, impedisce un'altra meta tenendo alto Liam Williams e Wallabies che recuperano Will Genia senza aver subito punti, anche se il Galles resta lì. Nuova maul rossa, che però non avanza e gallesi che prima arretrano e, poi, l'Australia porta al fallo i britannici e riconquistano l'ovale con un grande Ashley-Cooper. Così sono i Wallabies a volare nei 22 gallesi e a conquistare un fallo ancora in inferiorità numerica. E Foley porta l'Australia oltre il break con le due squadre che tornano in parità numerica. A chiudere virtualmente i giochi, al 77', l'avanti volontario di Alex Cuthbert. Giallo anche per lui e Australia che chiuderà in superiorità numerica e con Foley che va sulla piazzola, ma sbaglia il primo calcio. Ma oramai è tardi per il Galles, che vede ancora l'Australia chiudere in attacco e portare a casa il match. Wallabies che, ora, aspettano la Scozia, mentre per il Galles ci sarà il Sud Africa.

AUSTRALIA – GALLES 15-6
Sabato 10 ottobre, ore 17.45 - Twickenham, Londra
Australia: 15 Israel Folau, 14 Adam Ashley-Cooper, 13 Tevita Kuridrani, 12 Matt Giteau, 11 Drew Mitchell, 10 Bernard Foley, 9 Will Genia, 8 David Pocock, 7 Sean McMahon, 6 Scott Fardy, 5 Dean Mumm, 4 Kane Douglas, 3 Sekope Kepu, 2 Stephen Moore, 1 Scott Sio
In panchina: 16 Tatafu Polota-Nau, 17 James Slipper, 18 Greg Holmes, 19 Rob Simmons, 20 Ben McCalman, 21 Nick Phipps, 22 Matt Toomua, 23 Kurtley Beale
Galles: 15 Gareth Anscombe, 14 Alex Cuthbert, 13 George North, 12 Jamie Roberts, 11 Liam Williams, 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies, 8 Taulupe Faletau, 7 Justin Tipuric, 6 Sam Warburton, 5 Alun Wyn Jones, 4 Luke Charteris, 3 Samson Lee, 2 Scott Baldwin, 1 Paul James.
In panchina: 16 Ken Owens, 17 Aaron Jarvis, 18 Tom Francis, 19 Jake Ball, 20 Ross Moriarty, 21 Lloyd Williams, 22 Rhys Priestland, 23 James Hook
Arbitro: Craig Joubert
Marcatori: 5' cp. Biggar, 25' cp. Foley, 32' cp. Foley, 34' cp. Biggar, 37' cp. Foley, 51' cp. Foley, 72' cp. Foley
Cartellini gialli: 57' Genia, 60' Mumm, 77' Cuthbert

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail