Guinness Pro 12: Zebre giovani e italiane a Cardiff

Annunciato da Gianluca Guidi il XV che affronterà domenica i Cardiff Blues in Galles.

zebre-xv-cardiff.jpg

Al termine della giornata odierna d’allenamenti per le Zebre alla Cittadella del Rugby di Parma lo staff tecnico bianconero ha ufficializzato la formazione ufficiale del XV di Parma per l’esordio agonistico ufficiale in Guinness Pro12.

Non saranno della sfida i tanti nazionali che prenderanno parte tra due settimane al mondiale inglese. Sono infatti 9 i giocatori delle Zebre convocati dalla nazionale italiana mentre mancheranno 8 atleti anche ai Cardiff Blues: due con la nazionale americana, uno per Samoa e cinque con i dragoni gallesi che ospitano domani proprio l’Italia al Millenium Stadium di Cardiff nell’ultima gara amichevole prima del via della rassegna iridata.

I Blues arrivano all’esordio ufficiale reduci dalla vittoria 31-26 contro Bristol e dalla sconfitta casalinga contro i Dragons di domenica scorsa per 38-25; stesso ruolino di marcia per il XV bianconero battuto 14-12 dal Benetton a Monigo e vittorioso sul Rugby Rovigo Delta 38-25 al Battaglini lo scorso fine settimana. Nelle fila bianconere saranno sei i permit players in lista gara, tutti nel XV titolare: mancherà invece Semenzato –permit tesserato col Rugby Mogliano- che domani scenderà in campo coi Barbarians a Worcester nella sfida ai Warriors inglesi, formazione che le Zebre affronteranno nella Pool 4 della prossima EPCR Challenge Cup.

Per la prima gara ufficiale della stagione lo staff tecnico composto dall’head coach Gianluca Guidi coadiuvato dal coach degli avanti Jimenez e da quello dei trequarti Roselli dovranno fare a meno di Ruzza e Lovotti -infortunati dell’ultimora- e di quelli di lungo corso Bisegni, Boni, Haimona, Padovani e Roan. Le Zebre ritrovano invece Van Schalkwyk, assente a Rovigo al pari di Castello.

La linea dei trequarti bianconeri vedrà dal primo minuto ad estremo Van Zyl: debutto celtico per il promettente e veloce sudafricano che chiuderà un triangolo allargato formato da Di Giulio e Visentin. Il reparto dei centri sarà lo stesso visto a Treviso in amichevole con Bellini e Castello; collaudata coppia all’esordio celtico chiamata al difficile compito di fermare l’impeto dei gallesi in mezzo al campo in una situazione chiave per la difesa bianconera. Mediana inedita con Azzolini e Burgess, un cocktail positivo di esperienza internazionale ed entusiasmo apportato da una giovane apertura italiana.

Il pacchetto di mischia delle Zebre vedrà in prima linea -reparto sotto grande attenzione dati i tanti innesti estivi- i piloni Postiglioni e Ceccarelli al loro esordio assoluto in PRO12. A tallonatore gli allenatori hanno invece scelto dall’inizio il beneventano D’Apice. In seconda linea il permit Sutto è chiamato insieme a capitan Biagi a dare tanta consistenza al reparto dei saltatori mentre in terza linea insieme ai due veterani Derbyshire e Van Schalkwyk viene data fiducia a Mbandà dopo le buone prestazioni nel torneo la scorsa stagione e nelle amichevoli pre-stagionali.

In panchina rientra Bortolami: la seconda linea patavina tornata dal ritiro premondiale dell’Italia con tanto entusiasmo a disposizione di un gruppo molto giovane che vedrà i possibili esordi a gara in corso dei due sudafricani Meyer e Beyers e dell’argentino Coria.

ZEBRE
15 Kayle Van Zyl, 14 Gabriele Di Giulio, 13 Tommaso Castello, 12 Mattia Bellini,11 Michele Visentin, 10 Maicol Azzolini, 9 Luke Burgess, 8 Andries Van Schalkwyk, 7 Maxime Mbandà, 6 Paul Derbyshire, 5 George Biagi, 4 Michele Sutto, 3 Pietro Ceccarelli, 2 Tommaso D’Apice, 1 Bruno Postiglioni
In panchina: 16 Oliviero Fabiani, 17 Andrea De Marchi, 18 Emiliano Coria, 19 Marco Bortolami, 20 Johan Meyer, 21 Giulio Toniolatti, 22 Ulrich Beyers, 23 Matteo Pratichetti

  • shares
  • Mail