Terzo tempo: a Jesolo con gli azzurri per una meta per Gianca

Si svolgerà il 1 agosto il torneo di rugby touch in favore dell'associazione La Colonna. Presenti Minto, Gori, Derbyshire, Campagnaro, Esposito e De Marchi.

una-meta-per-gianca.jpg

Ormai è un appuntamento fisso per l'estate. Quello tra gli azzurri, in particolare Francesco Minto ed Edoardo Gori, e La Colonna – Associazione Lesioni Spinali Onlus (www.lesionispinali.org). Dopo il successo della precedente iniziativa “Una Vetta per Gianca” che si è svolta lo scorso anno a Cortina, quest'anno l'evento “Una Meta per Gianca” consisterà in un torneo di “Rugby Touch” senza placcaggi né mischie in modo da permettere a tutti, uomini, donne e bambini, di parteciparvi.

Un torneo e un terzo tempo nato con l'obiettivo di raccogliere fondi per sostenere le ricerche del Professor G. Fumagalli sulle cellule staminali prelevate dalle meningi, ai fini di curare le lesioni croniche al midollo spinale. In vista dei Mondiali di rugby, il torneo avrà l'intento di ricreare l'atmosfera che contraddistingue questo evento: le quindici squadre partecipanti, infatti, rappresenteranno usanze e culture delle diverse Nazioni.

Dopo il torneo ci sarà spazio per trascorrere un divertente Terzo Tempo Party insieme ad alcuni giocatori della Nazionale (nella foto un groupie degli azzurri per pubblicizzare l'evento durante il ritiro a L'Aquila) con buon cibo, musica e tanti altri ospiti. Saranno presenti gli azzurri Francesco Minto, Edoardo Gori, Paul Derbyshire, Michele Campagnaro, Angelo Esposito e Alberto De Marchi, oltre a numerosi rugbisti della Benetton Treviso, che collabora costantemente con le iniziative estive de La Colonna – Associazione Lesioni Spinali Onlus.

La Colonna – Associazione Lesioni Spinali Onlus nasce da un’idea di Giancarlo Volpato che nel 1993, durante una partita di rugby, ha subito una grave lesione spinale a livello C4-C5 che tutt’oggi lo costringe a una tetraplegia completa.

E se le iscrizioni al torneo sono già chiuse, apertissime sono le porte per il terzo tempo, dove si potrà dare un importante contributo alla causa e, al tempo stesso, passare una bella giornata in compagnia di alcuni degli azzurri che a settembre saranno impegnati nella Coppa del Mondo. Insomma, un appuntamento ovale da non perdere! Per tutte le info c'è una pagina Facebook dedicata e un sito.

  • shares
  • Mail