Jerry Collins: la piccola Ayla continua a migliorare

Anche se il futuro rimane incerto, la figlia dell'ex All Blacks continua a dare segni positivi da quando è tornata in Canada.

nora-madill.jpg

Mangia di gusto, dorme tranquilla la notte, continua a crescere ed è una bimba vivace. Ayla Collins, la figlia dello sfortunato Jerry Collins, unica sopravvissuta allo schianto che ha ucciso i suoi genitori lo scorso 5 giugno dà segni positivi e migliora da quando è tornata in Canada a casa dei nonni materni.

A dirlo è la zia Nora (nella foto con lei, ndr.), che con i genitori sta cercando di far tornare alla normalità la vita della piccola Ayla (che assomiglia tantissimo a papà Jerry), che ora ha 4 mesi di vita. Una normalità che, però, continua ad avere lo spettro di possibili danni cerebrali permanenti, come hanno ricordato anche i medici canadesi che l'hanno in cura. Ma per sapere se, e quanto, questi danni vi siano resta ancora da capire e si saprà solo quando la piccola crescerà.

  • shares
  • Mail