Mondiali 2019: spunta l'ipotesi Sud Africa

I problemi organizzativi del Giappone potrebbero portare a un clamoroso cambio di sede per la Coppa del Mondo 2019.

zaha-hadid-stadio_tokyo.jpg

Uno stadio da ripensare completamente, costi esorbitanti e lo stadio più importante in cui si doveva giocare la Coppa del Mondo 2019 che sicuramente non ci sarà entro quella data. Il Giappone si scopre meno organizzato e preciso di come ce lo immaginiamo e i Mondiali nipponici sono a rischio.

Come scrivevamo un paio di giorni fa, infatti, la World Rugby non ha preso bene la notizia dei problemi attorno al National Stadium e sta facendo pesanti pressioni ai giapponesi affinché chiariscano bene la situazione. Perché lo stadio avveniristico di Tokyo era uno dei punti di forza della candidatura nipponica e la sua assenza rimette in gioco tutto.

Al punto che il WalesOnLine un paio di giorni fa ha addirittura fatto il nome della possibile alternativa che la World Rugby avrebbe già individuato in caso di forfait del Giappone. E' il Sud Africa, che avrebbe le strutture già pronte ed è candidato a organizzare l'edizione 2023 della World Cup. Si tratterebbe di anticipare tutto di quattro anni. Fantasia o realtà? Di sicuro un brutto colpo per il Giappone e per il suo rugby, che dovesse perdere i Mondiali perderebbe una vetrina importantissima per la crescita della palla ovale nel Paese.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail