Politica dello sport: Gavazzi, non più di due mandati

Un emendamento del Movimento 5 Stelle potrebbe rivoluzionare la gestione del Coni e delle Federazioni sportive. Rugby compreso.

gavazzi-dondi

Addio regni infiniti, gestioni personalistiche decennali. Un emendamento del Movimento 5 Stelle al ddl sul rinnovo dei mandati degli organi del Coni e delle federazioni sportive nazionali è stato approvato in commissione Cultura del Senato e se diventerà legge rivoluzionerà lo sport italiano.

Non più di due mandati presidenziali, con un massimo di 8 anni di governo, per chi è a capo del Comitato olimpico e delle varie Federazioni sportive. Questo il succo dell'emendamento che, come scrive il Corriere della Sera, farebbe decadere dopo Rio 2016 ben 29 presidenti su 45. E porrebbe un limite anche a chi è alla prima presidenza, come il capo del rugby Alfredo Gavazzi, che potranno ricandidarsi una sola volta. Sempre che vengano rieletti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail