Olimpiadi 2016: l'Italdonne ci prova

Appuntamento sabato per le azzurre che dovranno chiudere il torneo sul podio.

italdonne-7s

Passano da Lisbona le ultime possibilità per l'Italseven Femminile di accedere alle prossime Olimpiadi in Brasile. La squadra allenata da Marco De Rossi sarà impegnata, il 18 e il 19 luglio, nell'European Olympic Repechage Tournament, ultimo torneo europeo per provare ad andare a Rio de Janeiro. Le azzurre, inserite nel Pool C, affronteranno la Finlandia alle 12.50, la Svezia alle 15.50 e l'Olanda alle 18.28.

La strada per le Olimpiadi, tuttavia, è ancora abbastanza lunga. Le prime tre squadre classificate al torneo di Lisbona, infatti, si qualificheranno per il World Repechage, torneo mondiale dove la vincente strapperà il pass per andare in Brasile nel 2016.

Sara Barattin, capitano dell'Italseven Femminile, ha fatto il punto sulle possibilità di centrare uno dei primi tre posti al torneo di Lisbona: “Il rugby femminile in Italia sta vivendo un buon momento, soprattutto dopo il terzo posto al 6 Nazioni 2015. Noi ce la metteremo tutta per provare ad arrivare tra le prime tre classificate a Lisbona. La squadra si sta allenando bene e c'è voglia di riscattarsi dopo l'ultima tappa del Grand Prix Series. Siamo molto motivate. Le favorite per i primi tre posti sono Spagna, Irlanda e Olanda, ma noi ci proveremo fino alla fine”.

ITALDONNE
Sara Barattin (Rugby Casale)
Lucia Cammarano (Rugby Monza 1949)
Federica Cipolla (Umbria Rugby Ragazze)
Anna De Rossi (Verona Rugby Ragazze)
Silvia Folli (Valsugana Rugby Padova)
Elisa Giordano (Valsugana Rugby Padova)
Isabella Locatelli (Rugby Monza 1949)
Maria Magatti (Rugby Monza 1949)
Claudia Salvadego (Valsugana Rugby Padova)
Michela Sillari (Rugby Colorno)
Sofia Stefan (Rennes - Fra)
Paola Zangirolami (Valsugana Rugby Padova)

  • shares
  • Mail