Mondiali 2015: Australia con un Naiyaravoro in più

L'ala figiana, che poteva "scegliere" tra tre nazionali, avrebbe deciso di vestire la maglia dei Wallabies.

taqele-naiyaravoro.jpg

Follie ovali e il solito suq di maglie nazionali. L'ultimo caso è quello di Taqele Naiyaravoro, 23enne figiano di nascita, dal 2011 vive e gioca in Australia e - dunque - eleggibile per i Wallabies, dalla prossima stagione ai Glasgow Warriors e, dunque, in futuro eleggibile anche per la Scozia. Non solo. Perché mentre nel Super Rugby si è messo subito in vista all'esordio quest'anno con i Waratahs, il coach delle Fiji lo ha convocato per la squadra che parteciperà alla Pacific Nations Cup.

Peccato che, nel frattempo, anche Michael Cheika (allenatore dell'Australia e anche dei Waratahs, ndr.) avesse messo gli occhi su di lui durante la stagione. E, così, ecco che il tecnico australiano gli ha proposto di giocare per l'Australia. E, a breve, il nome di Naiyaravoro dovrebbe far parte dei Wallabies convocati per la prossima Rugby Championship, trampolino di lancio, chissà, per un posto anche ai Mondiali.

Insomma: Fiji, Australia o Scozia, la scelta per l'ala era ampia. Tanto da sembrare più il rugbymercato di club piuttosto che quello, che ahimé esiste da anni, del rugby internazionale. Nel frattempo, sempre in casa Wallabies, ci si aspetta le convocazioni di Drew Mitchell, Matt Giteau e George Smith, cioè i tre giocatori tornati a essere eleggibili con le nuove regole dell'Aru nonostante giochino all'estero.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail