Serie A: Firenze, nascono "I Medicei"

E' stata presentata ieri la nuova società nata dal Rugby Firenze che ha acquisito il titolo sportivo dei defunti Cavalieri Prato.

medicei.jpg

Con la conferenza stampa di ieri al Padovani è stata presentata la nuova creatura del rugby toscano, I Medicei R. C. Nata dal sodalizio tra Firenze Rugby 1931 e Cavalieri Prato avrà come obiettivo la valorizzazione e l’alto livello del movimento rugbistico toscano. La Società avrà la sua sede a Firenze presso l’impianto Padovani e competerà nel campionato di serie A Senior maschile e femminile e Under 18 Elite e Regionale maschile.

Alla presentazione sono intervenuti il presidente de I Medicei Giacomo Lucibello, l’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci, il presidente di Corporacion America Italia Roberto Naldi, il presidente del Comitato Regionale Toscano Rugby Riccardo Bonaccorsi e il direttore tecnico ed head coach della squadra maschile senior Pasquale Presutti. Presenti anche la coordinatrice della Nazionale Italiana Femminile Maria Cristina Tonna, e gli ex Azzurri Luca Martin e Denis Dallan chiamati a ricoprire rispettivamente il ruolo di assistant coach della squadra senior e responsabile dello scouting sul territorio toscano per I Medicei.

Il presidente Giacomo Lucibello che ha fatto gli onori di casa alla club house dell'impianto Padovani di Firenze perché, come ha ricordato lui stesso, "è al terzo tempo che tutto nasce e tutto si conclude". Passato alla presentazione delle squadre si è soffermato sulla novità per la Toscana della squadra a XV femminile che oltretutto già sta pienamente rispettando i connotati di franchigia vedendo la collaborazione di Allupins Prato, Rugby Pistoia, Mugello Rugby e Firenze Rugby 1931. Lucibello non nasconde di pensare all'Eccellenza, ma ritiene che il giusto percorso richieda tempo per far crescere giocatori e ambiente.

L’assessore Andrea Vannucci ha voluto ribadire il sostegno dell’Amministrazione Comunale ad un progetto a carattere regionale che mette al centro l’impianto Padovani per il quale il Comune di Firenze ha investito per la sua ristrutturazione.

Ha chiuso gli interventi Pasquale Presutti: "Non sono qui per parlare ma per fare. Sono un capomastro che per far bene si avvale di bravi operai. Cercherò di insegnare quello che da quarant'anni provo a trasmettere alle mie squadre, sia come giocatore che come allenatore: dobbiamo poter uscire sempre dal campo a testa alta!".

  • shares
  • Mail