Affari italiani: Rovigo raddoppia, Prato si fonde

La prossima Serie A potrebbe vedere in campo il Rovigo B e una squadra toscana che unirebbe Cavalieri e Prato Sesto.

cavalieri-prato-26-1-15

L'indiscrezione arriva da rugbymercato.it e creerà discussioni. I risultati in campo - che hanno visto i Cavalieri Prato retrocedere amaramente in Serie A e il Badia scendere in Serie B - potrebbero creare i presupposti per una minirivoluzione che riguarda la serie cadetta, ma coinvolgerebbe anche un importante club d'Eccellenza.

Come scrive il sito, infatti, il Rovigo sarebbe interessato a creare una seconda squadra da iscrivere appunto in Serie A, da utilizzare come palestra dei più giovani prima del salto di qualità e che vada a sostituire il Badia nella filiera ovale del Polesine. Un'iscrizione che, però, non può prescindere dal fatto che si liberi un posto nella serie cadetta e, qui, entrano in gioco i Cavalieri Prato.

I toscani sono giunti, in qualche modo, a fine stagione e sono stati retrocessi. La sopravvivenza del club, però, è in forte dubbio dopo un triennio di problemi economici. E, dunque, ecco l'ipotesi di fondere due delle realtà pratesi, Cavalieri e Prato Sesto, in un'unica realtà. I due club, però, sono entrambi iscrivibili alla prossima Serie A e, dunque, una fusione libererebbe un posto. Per il Rovigo B, appunto.

Unico inciampo in questa ipotesi, però, è come reagiranno i club retrocessi quest'anno in Serie B o che hanno mancato la promozione in Serie A e che, ovviamente, in caso di liberazione di un posto si aspettano il ripescaggio. Lasceranno il posto al Rovigo B senza colpo ferire?




  • shares
  • Mail