Guinness Pro 12: due gialli e Treviso crolla a Belfast

Si è appena conclusa la sfida di Belfast tra i veneti e l'Ulster. Ecco come è andata.

benetton-mercato-2016

Una Benetton coraggiosa resta in partita per un'ora contro l'Ulster a Belfast, con i nordirlandesi che violano solo una volta l'area di meta biancoverde, con il XV di Casellato che non punge, ma non subisce. Ma tra il 52' e il 57' due gialli a Pavanello e Vallejos spengono le velleità di Treviso che esce virtualmente dal campo e l'Ulster può dilagare nel finale con 5 mete in 17 minuti.

La voglia del Benetton contro il cinismo dell'Ulster, prima dell'indisciplina e del crollo finale. E' tutta qui la sintesi dell'incontro della quattordicesima giornata di Guinness PRO12 al Kingspan Stadium di Belfast, terminato con il punteggio di 43-3. Treviso parte con il piglio giusto ma dopo quasi 20' di attacco senza risultati, a segnare per primo è l'Ulster, che sfrutta un fallo in mischia con il piede di Pienaar.

Inizia il periodo buono dei biancorossi che pochi minuti più tardi trovano la meta. Cave si inserisce nel varco giusto e crea i presupposti per il gioco al largo con Humphreys che serve Allen. L'ala rientra sull'interno di Angelo Esposito e si invola in meta in solitaria. Proprio allo scadere Pienaar ha nuovamente dalla piazzola un'occasione ghiotta, ma coglie un palo clamoroso che lascia il risultato alla fine della frazione sul 10-0.

La ripresa si apre nel segno dei cambi e ancora dell'equilibrio. Al 12' Ulster varca la linea di meta con il seconda linea Stevenson. L'arbitro Davies, tuttavia, chiede l'intervento del tmo che ravvisa il fuorigioco del giocatore di casa, ma anche l'intervento ad una sola mano di capitan Antonio Pavanello, che rimedia così calcio contro e cartellino giallo. Passano solo sei minuti e il XV della Marca resta addirittura in tredici per il secondo provvedimento stavolta contro Tomas Vallejos.

Con due uomini in meno la sofferenza evidente è in mischia e agli uomini di Umberto Casellato non resta che capitolare con una meta tecnica. Sotto 17-0, il Benetton crea una buona azione con continui offload tra Jayden Hayward, Mat Luamanu, Henry Seniloli e Josè Novak, ottenendo un calcio di punizione calciato tra i pali da Joe Carlisle. E' comunque dura difendere ancora con un uomo in meno e sul capovolgimento di fronte Ulster realizza alla bandierina con McCloskey. Per il Benetton è il tracollo e negli ultimi dieci minuti arrivano la doppietta di Gilroy e la meta di Andrew.

ULSTER - BENETTON TREVISO 43-3
Venerdì 13 febbraio, ore 20.35 - Kingspan Stadium, Belfast
Ulster: 15 Louis Ludik, 14 Craig Gilroy, 13 Darren Cave, 12 Luke Marshall, 11 Mike Allen, 10 Ian Humphreys, 9 Ruan Pienaar, 8 Nick Williams, 7 Mike McComish, 6 Roger Wilson, 5 Franco Van der Merwe, 4 Lewis Stevenson, 3 Wiehahn Herbst, 2 Rob Herring, 1 Callum Black
In panchina: 16 Ricky Andrew, 17 Andrew Warwick, 18 Bronson Ross, 19 Robbie Diack, 20 Clive Ross, 21 Paul Marshall, 22 S McCloskey, 23 Peter Nelson
Treviso: 15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Enrico Bacchin, 12 Sam Christie, 11 Ludovico Nitoglia, 10 Joe Carlisle, 9 Alberto Lucchese, 8 Mat Luamanu, 7 Dean Budd, 6 Meyer Swanepoel, 5 Corniel Van Zyl, 4 Antonio Pavanello, 3 Rupert Harden, 2 Davide Giazzon, 1 Matteo Zanusso
In panchina: 16 Albert Anae, 17 Josè Novak, 18 Salesi Manu, 19 Tomas Vallejos, 20 Nicola Cattina, 21 Andrea Pratichetti, 22 James Ambrosini, 23 Henry Seniloli
Arbitro: Ian Davies
Marcatori: 18' cp. Pienaar, 25' m. Allen tr. Pienaar, 60' m.t. tr. Pienaar, 66' cp. Carlisle, 68' m. McCloskey tr. Pienaar, 72' m. Gilroy, 75' m. Warwick tr. Pienaar, 77' m. Gilroy tr. Pienaar
Cartellini gialli: 52' Pavanello, 57' Vallejos


Foto | Benetton Treviso

  • shares
  • Mail