Coppe europee: la stampa estera si interroga sulla debacle italiana

Il WalesOnline si chiede l'utilità di partite come quelle di Cardiff, mentre Planetrugby chiede squadre italiane più forti.

disfatte-europee

Cosa resta del weekend italiano in Europa? Tralasciando l'inutile "Gavazzi Cup", resta la vittoria delle Zebre a Brive, ma soprattutto le imbarazzanti prestazioni di Rovigo a Cardiff e della Benetton a Parigi. E la stampa estera punta il dito contro due squadre che poco hanno da dare ai tornei continentali.

Inizia il WalesOnline, quotidiano web gallese, che a proposito della sfida vinta dai Cardiff Blues su Rovigo per 104 a 12 si chiede "Fa bene a qualcuno una partita così?". Il collega gallese evidenzia come sia chiaro che in Challenge Cup ci siano "club di tier 2 non adatte a questo livello" e che, da un match come quello di Cardiff "Rovigo non può aver imparato nulla dal tracollo". Il sito conclude che "magari ci smentiranno in futuro, ma oggi sono milioni di miglia lontani dal poter competere con qualsiasi altro team del torneo".

Su Planetrugby, invece, lo sguardo è rivolto alla Benetton Treviso e all'ennesimo tracollo in Champions Cup. Qui, però, i giornalisti sudafricani non puntano solo il dito contro il rugby italiano, sottolineando che "è l'unico club ancora a quota 0 punti dopo 5 round", ma evidenziano come tutto ciò sia "frustrante, perché il rugby europeo ha bisogno di una forte squadra italiana". La soluzione secondo il sito sudafricano è "dare una fetta maggiore della torta finanziaria all'Italia", anche se ciò non piacerà in Inghilterra. Certo, i soldi aiuterebbero, ma forse dalle parti di Planetrugby non sanno che i soldi, se usati male, servono a poco.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail