Inghilterra: Jonny Wilkinson e quel "Sir" che imbarazza

Secondo indiscrezioni l'ex apertura inglese doveva essere conferito Cavaliere dalla Regina Elisabetta a Capodanno. Ma così non è stato.

sir-jonny-wilkinson

Non c'è il nome di Jonny Wilkinson nella lista dei personaggi pubblici nominati Cavaliere dalla Regina Elisabetta oggi. Un'assenza che sta creando imbarazzo in Inghilterra, dove prima la stampa e poi lo stesso giocatore avevano anticipato la 'non notizia'. Come avevamo scritto (lo potete leggere qui sotto) erano stati alcuni giornali inglesi tre giorni fa ad anticipare la nomina a "Sir" dell'ex apertura dell'Inghilterra.

Una certezza tale che lo stesso Wilko l'altro ieri aveva twittato "Così tanti che lo meriterebbero e non lo saranno. A voi dico grazie per le lezioni di vita. Per i messaggi (di congratulazioni, ndr.), ragazzi siete incredibili". E, invece, oggi è stata resa nota la lista dei futuri cavalieri e Wilko non c'è. Un'assenza che ha creato, come detto, imbarazzo, con un portavoce del comitato che sceglie i nominati che ha dichiarato che si indagherà a fondo su come sia potuto uscire "da una fonte qualificata" una voce falsa. Per Wilkinson, invece, la delusione, ma la speranza che l'annuncio sia solo rimandato di uno o due anni.

La nomina da parte della stampa

Per tutti è "Sir Jonny Wilkinson", ma il campionissimo inglese - in realtà - non è Sir. O, non ancora. Wilko, infatti, nel 2003 venne insignito del titolo di Member of the Order of the British Empire, il rango più basso dell'ordine cavalleresco istituito da Giorgio V. Secondo quanto scrive il Daily Mail, invece, l'ex apertura dell'Inghilterra e del Tolone verrà conferito Cavaliere dalla Regina Elisabetta il prossimo 31 dicembre.

Uno dei più grandi sportivi inglesi di tutti i tempi, Wilko non solo è stato un campione in campo, ma anche un esempio di classe, sportività e 'nobilità'. Proprio questi sono i motivi che avrebbero spinto la Regina Elisabetta a inserirlo nella lista di personalità che verranno nominati Cavalieri il prossimo Capodanno. E, da quel momento, Sir Jonny Wilkinson sarà veramente Sir. E, da quel momento, guai a chiamarlo "Sir Jonny", perché in Gran Bretagna i Cavalieri possono venir chiamati o "Sir Jonny Wilkinson" o "Sir Wilkinson", guai a usare il suo nome.


Seguici su Google+

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail