Guinness Pro 12: Treviso punterà sul turnover

Umberto Casellato sa che l'avvio sarà duro, ma la preparazione e la strategia punteranno a dare il massimo nella seconda parte della stagione.

zatta casellato

Sei match interni negli ultimi 8 incontri di campionato, cioè il momento dove non sprecare le occasioni e farsi trovare pronti. Con una squadra rodata, ma che non abbia visto i migliori elementi in carenza d'ossigeno. Quindi puntare sul turnover e non su un XV ideale sulle cui spalle mettere tutto il peso della stagione.

Sarebbe questo, da quel che Casellato ha raccontato al Corriere Veneto, il progetto per la prima stagione di 'rifondazione' della Benetton Treviso, chiamata anche ad amalgamare i tantissimi nuovi arrivi e che, dunque, non potrà certo partire a mille. Sfruttare l'ampia rosa, crescere come gruppo per arrivare a gennaio con una squadra pronta (anche a fare a meno dei nazionali, ndr.) ad affrontare il momento clou della stagione.

Il pericolo? Iniziare con i limiti visti nelle amichevoli estive, faticare (ma sarebbe normale) a carburare e avere un ambiente che si deprima prima del dovuto. Sia come squadra, sia come dirigenza, sia - infine - come tifosi. E' l'anno zero della Benetton Treviso e i miracoli non sono previsti. Per Casellato e lo staff tecnico il lavoro sarà lungo e duro, ma arrivare a fine stagione con la squadra competitiva sarebbe, quest'anno, già una vittoria.


Seguici su Google+

  • shares
  • Mail