Amichevoli estive: Zebre nervose e vincenti

Si è disputato ieri sera il match tra la franchigia federale e il Rovigo.

rovigo zebre

Subito emozioni al Battaglini per la seconda ed ultima uscita pre-stagionale delle Zebre in preparazione alle sfide ufficiali di GUINNESS PRO12 al via il prossimo weekend. Rossoblù vicini alla grossa segnatura con un veloce contrattacco al 2° minuto dopo aver sporcato una rimessa in attacco del XV del Nord-Ovest. Primi quindici minuti tutti di marca rossoblù: indisciplina bianconera sui punti d’incontro e serie di rimesse laterali rodigine che però non trovano buone soluzioni per sbloccare il tabellino nonostante la superiorità numerica per il giallo a Ferrarini.

Poco dopo, in 15 contro 12 per il giallo a capitan Geldenhuys e Ferreira, Rovigo non riesce a colpire mentre sono le Zebre a passare avanti col piazzato di Haimona da oltre metà campo. Bianconeri che allungano al 24° con la meta di Leonardo Sarto nata dopo un’ottimo ingaggio del pack bianconero ai 30 metri. Risponde subito Rovigo con la segnatura di Bortolussi che raccoglie un calcio in avanti di Basson che rimbalza nell’area di meta non controllato dai trequarti ospiti. Il finale della prima frazione è costellato dai fischi del direttore di gara: gioco molto spezzettato che produce solo il piazzato del possibile pareggio che Basson fallisce.

La ripresa parte con la meta del XV del Nord-Ovest che capitalizza un’ottima maul avanzante da touche con Ferrarini. Gli avanti bianconeri sono i protagonisti della ripresa: una lunga azione generata da un altro drive avanzante nei 22 di casa porta in meta Biagi. I rossoblù si rendono pericolosi intorno all’ora di gioco con un’azione alla mano fermata in modo falloso da Ferreira. Non arrivano punti per i padroni di casa ma il secondo giallo sventolato alla seconda linea costa l’espulsione al sudafricano. In superiorità numerica provano a spingere i padroni di casa che però non riescono a controllare ottimamente l’ovale coi propri trequarti e cadono così in alcuni momenti di nervosismo a sottolineare quanto la sfida sia tutt’altro che amichevole. La maul delle Zebre, sempre padrona del match, chiude la contesa portando in meta nel finale ancora Ferrarini, il flanker nocetano votato poi come migliore in campo dalla stampa presente all’incontro.

Soddisfatto al termine del match Andrea Cavinato: ”Questa sera abbiamo messo in campo una difesa impeccabile, siamo soddisfatti indubbiamente anche rispetto ai tanti minuti in inferiorità. Dobbiamo migliorare molto in fretta in settimana sulla disciplina perché se l’arbitro fichia così tanto significa che i falli ci sono. Quando sei in campo devi adeguarti al metro arbitrale, questa bravura è una qualità che dobbiamo migliorare. Coi nostri treuqarti abbiamo crato in quattro-cinque occasioni dei soprannumeri di qualità anche se con linee di corsa che dovevano portare maggiormente la difesa sugli spazi allargati”.

L’head coach delle Zebre Rugby plaude al lavoro studiato in settimana e poi messo in campo dalla difesa bianconera: ”Abbiamo difeso molto bene i drive da touche avversari, ringrazio Victor Jimenez perché sta facendo un ottimo lavoro coi nostri avanti. Mi aspettavo questo inizio gara in trincea a difendere: giocare davanti al proprio pubblico sull’onda della vittoria di venerdì scorso porta giustamente una squadra come Rovigo ad esaltarsi. Ringrazio i nostri avversari che ci ha dato la possibilità di fare una gara di alto livello”.

Il commento alla gara del coach avversario Andrea De Rossi: “E’ stata una gara vera, una partita dura per noi sui punti d’incontro contro un pacchetto di avanti molto organizzato e fisico. Le Zebre hanno dimostrato di essere una squadra collaudata con giocatori che sanno cosa fare in campo. Solidità ed idee chiare i punti di forza dei nostri avversari che non hanno puntato molto sui trequarti usando le loro armi migliori con intelligenza. Le Zebre ci hanno difeso con un’aggressività impresisonante scardinando sempre i nostri sforzi da touche: una rabbia agonistica alla quale non eravamo pronti”.


Seguici su Google+

  • shares
  • Mail