Amichevole estiva: Zebre ok contro il Calvisano

Esordio vincente per la franchigia federale contro i campioni d'Italia.

image

Prima uscita convincente per le Zebre che contro il Calvisano vincono meritatamente, nonostante un lungo passaggio a vuoto nella ripresa che permette ai campioni d'Italia di marcare tre mete e farsi sotto prima dell'allungo finale.

Ottima cornice a Castelnovo Né Monti per la prima uscita stagionale del XV del Nord Ovest, cielo finalmente sereno e tribuna esaurita al Centro Coni L.Fornaciari per assistere a Zebre-Calvisano. La partita inizia con le Zebre che mettono subito in difficoltà la difesa dei campioni d’Italia: con un’ottima percussione di Manici trovano una mischia appena oltre i 22. Nuona piattaforma avanzante che permette a Vunisa di ripartire e servire Haimona che apre le marcature della stagione rompendo il placcaggio e andando in meta in mezzo a i pali. Grande pressione ed aggressività del pacchetto bianconero che impone gioco e territorio a Calvisano che capitola poco dopo sullo sviluppo di una touche poco fuori dai 5 metri. Al 9° minuto segna Cristiano che porta il punteggio sul 14-0. Gli uomini di Guidi, subito l’uno due iniziale, alzano il ritmo e si attestano nella metà campo avversaria senza tuttavia sfondare. Dopo il primo waterbreak Calvisano cresce ma non riesce a concretizzare la pressione: il gioco torna nella metà campo d’attacco per le Zebre che, però, non riescono a mettere a frutto delle buone azioni da fase statica. Seguono sprazzi di gioco spezzettato dalle quali emergono un paio di buone iniziative di Bisegni ed una buona organizzazione difensiva dei gialloneri che subiscono la terza meta sul finale del primo tempo quando segna di prepotenza l’ex Vunisa.

Ad inizio ripresa è il Calvisano ad avere il primo spunto: buco in mezzo al campo all’altezza dei 50 metri trovato da Seymour, passaggio all’interno per Violi che corre in meta sbloccando il tabellino dei bresciani che spingono ancora sull’acceleratore segnando con Chiesa al 46’. Il centro trova il varco nella difesa bianconera, Seymour è ancora preciso dalla piazzola portando il risultato sul 21-14. Dopo la girandola di cambi anche il duello tra le due mischie chiuse si fa più combattuto. Partita fisica, le Zebre si riportano avanti, dallo sviluppo di una touche viene servito Haimona che in velocità sfonda segnando la sua seconda meta personale appena prima del secondo stop per dissetarsi. Alla ripartenza Mirco Bergamasco fa il suo esordio in maglia zebrata mentre Calvisano mette molta pressione al XV del Nord-Ovest. Dopo diverse buone iniziative arriva la meta tecnica bresciana assegnata dal fischietto trevigiano Blessano dopo alcuni ingaggi indisciplinati dei bianconeri: 28-21 e gara riaperta. Non ci stanno le Zebre che riguadagnano subito i 5 metri avversari e sullo sviluppo dell’azione mandano in meta in percussione il numero 8 Vunisa prima di un piccolo scambio di opinioni tra gli avanti a dimostrare che è partita vera. Zebre in meta nell’ultima azione della frazione come nel primo tempo: pregevole calcio passaggio di Orquera che trova all’ala Daniller: il sudafricano fa uno splendido riciclo per Toniolatti che si invola in meta e chiude il match sul 42-21.


Seguici su Google+

  • shares
  • Mail