Ice Bucket Challenge: da Cipriani a van der Westhuizen, la moda del momento sbarca nel rugby

Sono molti i campioni di rugby che hanno risposto al 'gavettone gigante' in favore della SLA.

ben foden

E' la moda solidale del momento: l'Ice Bucket Challenge, la doccia gelata da 'autoinfliggersi' in favore della ricerca sulla SLA. Una malattia tristemente nota e che sta facendo molte - troppe! - vittime anche nello sport e nel rugby.

E, dunque, non potevano sottrarsi anche i rugbisti a questa moda virale che sta imperversando in questa estate. E tra i primi non poteva, purtroppo, mancare un grandissimo del passato come Joost van der Westhuizen, il campionissimo Springboks affetto proprio dalla SLA. Chi partecipa all'Ice Bucket deve, dopo essersi fatto il gavettone, nominare un'altra persona che dovrà farlo. Chi accetta dona 10 dollari alla ricerca, chi si rifiuta deve donarne 100. Van der Westhuizen, dopo la doccia gelata, ha nominato le nazionali degli All Blacks, Springboks e Wallabies a seguire il suo esempio.

Ma l'ex springbok non è il solo rugbista ad aver accettato la sfida. In questi giorni le docce hanno coinvolto, tra gli altri, Danny Cipriani, Jamie Roberts, Ben Foden, Paul O'Connell e l'intera squadra del Munster. Con loro altri big dello sport e non solo, da Marco Materazzi a Cristiano Ronaldo, dalla bellissima Ana Ivanovic (una maglietta bagnata da non perdere!) a Mourinho.

Ecco la gallery con alcune docce gelate sportive.


Seguici su Google+

  • shares
  • Mail