Australia: Stephen Moore e la maledizione del capitano

Il giocatore si è infortunato dopo una manciata di minuti contro la Francia e la sua stagione è finita.

stephen moore infortunio

Diventare capitano dell'Australia ovale è sicuramente un'onore, ma ultimamente negli spogliatoi dei Wallabies i giocatori si nascondono quando il tecnico deve assegnare i gradi. Come a scuola, c'è chi si allaccia gli scarpini, chi nasconde la testa nella sacca, chi sparisce in bagno. Perché in Australia c'è una maledizione. Quella dei capitani.

Era iniziata nel 2012 con James Horwill, capitano messo ko da un infortunio e sostituito da David Pocock. Pocock il quale si infortunò a sua volta, cedendo i gradi al mediano di mischia Will Genia. E durante la Rugby Championship ecco che il ginocchio di Genia fa crack e il numero 9 resta fuori per 9 mesi.

Sabato a Brisbane, dopo 92 caps, Stephen Moore aveva avuto l'onore di indossare la fascia di capitano per la prima volta. Ma la partita con la Francia è durata solo un pugno di minuti per il tallonatore australiano. Rottura dei legamenti crociati anteriori per Moore e stagione finita. Una vera e propria maledizione, appunto. Ora la fascia dovrebbe passare a Michael Hooper. Che sta già facendo gli scongiuri.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+ e Pinterest

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail