The Rugby Championship: l'Australia mette O'Connor in un angolo

Dopo l'ultima brava l'ala dei Wallabies esclusa dalla squadra che volerà in Sud Africa e Argentina.

trc2013_oconnor_escluso.jpg L'immagine è quella del ragazzino monello, con il cappello a punta, le orecchie da asino, messo dalla maestra dietro la lavagna. Poco importa che il ragazzino abbia 23 anni, sia alto 1.77 metri e pesi 84 chilogrammi. James O'Connor, trequarti dell'Australia, è stato escluso a tempo indeterminato dalla nazionale.

La sua ultima bravata gli è costata cara e, mi sa, gli costerà carissimo ancora a lungo. Ubriaco e molesto, una situazione non nuova per O'Connor, ma che questa volta lo staff dei Wallabies non faranno passare sotto silenzio.


"Non stiamo ricevendo il giusto tipo di comportamento da lui - ha dichiarato Ewen McKenzie -. Non ci sono dubbi che è migliorato da un punto di vista comportamentale da quando l'ho incontrato prima del torneo, ma si è lasciato andare di nuovo questo weekend".


E se da un aereo è stato cacciato, su un altro non salirà. James O'Connor non è stato, infatti, convocato per le ultime due trasferte della Rugby Championship e al suo posto McKenzie ha chiamato Peter Betham, ala dei Waratahs.


credit image by Getty Images


RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: