Crisi Europa: dopo Treviso anche Leinster strizza l'occhio ai "ribelli"

Dopo le parole di Amerino Zatta, anche quelle del chief executive irlandese che apre le porte a una nuova manifestazione europea.

europa_leinster_smarca.jpg Se il fronte anglo-francese appare unito, non così si può dire per quello celtico. Anzi. E dopo i distinguo della Benetton Treviso, dopo le opinioni dei giocatori gallesi, anche il Leinster non chiude la porta in faccia al nuovo torneo continentale. Anzi.

"Spero vi sia una soluzione condivisa, ma se non si trovasse una soluzione allora dovremmo seriamente considerare come partecipare al nuovo torneo" ha dichiarato Mick Dawson, chief executive del Leinster, vincitrice di tre delle ultime cinque edizioni della Heineken Cup.


Insomma, i club europei - anche quelli celtici - stanno già pensando al dopo Erc. Perché qualsiasi cosa accadrà, nessuno può permettersi di rinunciare alle Coppe europee.


Photo credits by Getty Images


RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

  • shares
  • Mail