Moviola in campo: ora l'arbitro deciderà con il maxi schermo

L'Irb ha deciso che i fischietti, prima di rivolgersi al TMO, potranno valutare le scelte prese avvalendosi degli schermi presenti negli stadi.

arbitro_maxischermo.jpg Addio al TMO? No, però verrà utilizzato sicuramente meno rispetto al passato. Già, perché da ieri l'arbitro sarà il moviolista di se stesso, come deciso dall'Irb. Come? Semplice, da oggi in poi i fischietti potranno giudicare le azioni più dubbie semplicemente guardando il maxischermo allo stadio.

Il comitato esecutivo dell'International Rugby Board, infatti, ha deciso di ampliare a tutti i casi in cui è previsto il TMO la possibilità per l'arbitro di avvalersi del maxischermo presente nello stadio per prendere una decisione. Solo nel caso in cui l'arbitro non sia sicuro della decisione, allora potrà rivolgersi al Television Match Officier per la scelta definitiva.


Ovviamente, la novità riguarderà solo quei match che si disputano in stadi provvisti di uno schermo abbastanza ampio, luminoso e con immagini in alta qualità. Cioè se l'arbitro può effettivamente capire cosa è successo sul maxischermo. In tutti gli altri casi si va diretti dal TMO.


credit image by Getty Images


RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: