Rugby femminile: il 6 ottobre parte la Serie A rivoluzionata

Tre squadre in più rispetto al passato e una nuova formula per il massimo campionato di rugby in rosa.

seriea_femminile_2014.jpg Il Campionato Nazionale di Serie A Femminile partirà con una settimana di anticipo rispetto a quanto originariamente previsto. L'inserimento del Rugby Benevento all'interno del Girone 2 ha, infatti, comportato l'anticipo al 6 ottobre. Un campionato che registra un importante incremento del numero di squadre partecipanti (sono passate dalle 12 della stagione 2012-2013 alle 15 attuali) e una formula rivisita.

Una riforma cambiata così come spiega Maria Cristina Tonna, responsabile FIR del settore femminile:


"Il campionato che sta per partire è motivo di orgoglio per la Federazione; mai avevamo avuto un così alto numero di squadre ai blocchi di partenza della massima divisone femminile. Questo trend positivo delle squadre a XV rispecchia lo stato di salute di tutto il movimento in rosa: abbiamo numeri in crescita in tutte le categorie e competizioni domestiche, senza dimenticare le tante donne che rivestono il ruolo di educatori, allenatori ed arbitri".


"La formula è stata rivista, rispetto agli ultimi anni, speriamo di avere una parte finale più incerta e vibrante, e comunque il numero maggiore di incontri sarà importante per aumentare la confidenza con il campo; più si gioca e più si impara".


"Avere un campionato più ampio sarà importante anche in chiave 6 Nazioni, siamo certi che le ragazze arriveranno maggiormente preparate, sia sul piano fisico che mentale, per affrontare la competizione internazionale".


"Colgo l'occasione" - conclude la manager azzurra - "per fare un grande in bocca al lupo a tutte le squadre, in particolar modo alle due "matricole", Rugby Gerundi e RJC Torino. "


La formula 2013/2014 prevede la suddivisione delle quindici formazioni in due gironi secondo un criterio geografico: sette di loro gareggeranno inserite nel Girone A, otto nel girone B. 


La prima fase si disputerà con formula all'italiana, con partite di andata e ritorno, al termine della quale le squadre classificatesi al primo posto di ciascun girone accederanno direttamente alle semifinali scudetto. Per determinare, invece, le altre due squadre semifinaliste si procederà con una fase di barrage tra le seconde e terze classificate di ciascuna poule, match che si giocheranno secondo il seguente schema:


BARRAGE: 27 aprile 2014/4 maggio 2014 (partite di andata e ritorno, Art. 30/B/b Regolamento Attività Sportiva)


3a classificata Girone 1 vs. 2a classificata Girone 2 = Vincente A


3a classificata Girone 2 vs. 2a classificata Girone 1 = Vincente B


Le vincenti della doppia sfida accederanno alle semifinali scudetto affrontandosi secondo il seguente schema :


SEMIFINALI: 11 maggio 2014/ 18 maggio 2014 (partite di andata e ritorno, Art. 30/B/b Regolamento Attività Sportiva)


Vincente B vs 1a classificata Girone 2


Vincente A vs 1a classificata Girone 1


Le squadre che risulteranno vincitrici del doppio confronto accederanno alla Finale (data da definire tra il 31 maggio e l'1 giugno) per l'assegnazione del Titolo di Campione d' Italia Serie "A" Femminile la cui sede verrà successivamente stabilita dal Consiglio Federale.


credit image by Elena Barbini


RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

  • shares
  • Mail