Super Rugby: dal 2016 sei sudafricane, ma poi?

La SANZAR ha confermato che i Southern Kings faranno parte, in maniera costante, del torneo dalla stagione dopo i Mondiali.

superugby_6_sudafricane.jpg Il primo passo ufficiale è stato fatto. Ma il cammino è ancora lungo. La rivoluzione che dal 2016 colpirà il Super Rugby è iniziata ieri, quando la SANZAR e la SARU hanno confermato le voci, sempre più insistenti, che il Sud Africa vedrà salire a sei le proprie rappresentative.

Finirà, così, il tira e molla che da anni sta martoriando il rugby dell'Emisfero Sud, che con la volontà (anche e soprattutto politica, ndr.) del Sud Africa di trovare spazio ai Southern Kings ha messo in forte rischio la tenuta stessa della SANZAR. Insomma, dal 2016, quando verranno ridiscussi i diritti tv con Sky, i team dell'arcobaleno saranno sei.


Ma che campionato sarà? La volontà, ribadita sempre ieri da Greg Peters, è quella di mantenere un unico torneo, spegnendo così le voci di due possibili campionati, uno dedicato ad Australia e Nuova Zelanda, l'altro sudafricano con aggiunte argentine. Proprio una novità dall'Argentina, seppur non messa nero su bianco, appare certa, proprio per permettere ai Pumas di crescere di livello e diventare competitivi nella Rugby Championship.


"L'inclusione dell'Argentina nel Super Rugby è logico e faremo di tutto affinché accada" ha detto Peters. Insomma, l'Emisfero Sud è sempre più affollato e vedremo come riusciranno a districare la complicata matassa.


credit image by Getty Images


RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

  • shares
  • Mail