Sei Nazioni 2013: Italia, un sogno da 180mila persone

E' stata presentata ieri la quattordicesima edizione del torneo continentale che vedrà arrivare a Roma Francia, Galles e Irlanda.

6n2013_gavazzi_alemanno.jpg Inizierà tra due settimane il Sei Nazioni 2013, quattordicesimo dall'ingresso dell'Italia nel gotha ovale. E gli azzurri disputeranno tre sfide all'Olimpico di Roma ed è proprio lo stadio capitolino che è stato al centro dell'attenzione alla presentazione ieri del torneo.

"Abbiamo tre partite interne, l'ambizione sportiva di continuare sulla strada che la Nazionale ha intrapreso con i Cariparma Test Match di novembre con Tonga, All Blacks ed Australia, l'obiettivo di consolidare lo straordinario successo di pubblico del 2012 portando in un impianto straordinario come l'Olimpico una media di sessantamila spettatori a partita, un risultato importante in un momento di difficile congiuntura economica" ha dichiarato il Presidente Gavazzi.


"Il rugby ha messo salde radici all'Olimpico - ha detto il Sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, chiudendo di fatto la lunga parentesi Flaminio - portando nella nostra città e nel suo impianto più importante un tifo bello e sano. Quello tra Roma e la palla ovale è un connubio vincente non solo per il 6 Nazioni, ma per l'aumento della pratica di questa disciplina nel nostro territorio. Il rugby offre un messaggio forte e positivo, che spero possa trovare sempre maggiore diffusione tra le nuove generazioni".


credit image by Getty Images


RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO