Sport & Scuola: dal Governo (per ora) promesse e parole

Il Ministro Gnudi torna sul tema dell'assenza dello sport nelle scuole italiane.

gnudi_sport_scuola.jpg Il tema è diventato caldo nelle ultime Olimpiadi (foto:infophoto.it) grazie alle parole del sindaco di Londra Boris Johnson, riportate anche su questo blog. La decennale assenza dello sport nelle scuole e nelle università italiane che hanno provocato un gap enorme con il resto del mondo e, soprattutto, un limite nell'educazione civica.

Sulle pagine della Gazzetta dello Sport di ieri, però, il Ministro Piero Gnudi è tornato sul tema. Tante parole, promesse, cui però dovrebbero seguire i fatti. Ecco cosa ha detto il Ministro al collega Pier Bergonzi.


II grande successo dello sport British viene dalle scuole. Il folkloristico sindaco di Londra Boris Johnson vorrebbe 2 ore di educazione fisica al giorno. Da noi sono in discussione anche le due ore alla settimana.
"Questo è già e sarà il mio impegno principale. Soprattutto lo sport nelle scuole può consentirci di avere nuove generazioni di atleti. Mi sono impegnato per rilanciare i Giochi della Gioventù e in primavera sono tornate le finali nazionali delle scuole medie al Flaminio. Il mio ministero ha un piccolo portafoglio, ma lo spenderà quasi tutto per lo sport scolastico. In accordo col Ministero dell'Istruzione, in autunno torneranno anche le gare di corsa campestre. Ma pensando al sistema inglese invidio soprattutto lo sport che riescono a fare nelle università. Ecco: un'altra sfida del mio ministero è il rilancio del Cus, il centro sportivo universitario"


In Italia però mancano le strutture, abbiamo palestre malandate e in qualche caso scuole senza palestra.
"Altro punto dolente. Per questo abbiamo chiesto di ritoccare con un articolo ad hoc il decreto legge sullo sviluppo per facilitare il finanziamento di nuove strutture che possano essere sfruttate sia dalle scuole sia dalle società sportive. E in proposito abbiamo un discorso aperto con il Ministro Profumo e il Coni".


Commenta questa notizia sul FORUM di RUGBY 1823


 


RUGBY 1823 è anche su Facebook


RUGBY 1823 è anche su Twitter

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO