Rugby & Tv: la palla ovale torna in chiaro?

Sky e Rai pronte a dire addio al rugby e le emittenti digitali sono pronte a raccoglierne l'eredità.

sportitalia_logo.jpg Avevo già detto una settimana fa che era in pieno fermento il mercato televisivo del rugby italiano. Addio Rai, avevo titolato, e le conferme che arrivano negli ultimi giorni allontanano (finalmente!) la palla ovale dall'Emittente di Stato. L'ufficialità si avrà venerdì - o sabato -, ma ecco le ultime voci.

Le riporta il collega Christian Marchetti su La Meta in edicola questa settimana. Che spazia dalla RaboDirect Pro 12 e arriva fino al Sei Nazioni, passando per i test match dell'Italrugby e all'Eccellenza. Andiamo per gradi.


Sportitalia celtica. Era il nome che rimbalzava già sette giorni fa, ma mancavano conferme, anzi. Ma ora le chance che la Pro 12 finisca sul canale digitale sembrano crescere e - opionione personale - sarebbe la scelta migliore. Per palinsesti, competenza, qualità e giornalisti che si occupano di rugby su Sportitalia.


Sky saluta il Sei Nazioni. Anche questa è una notizia che gira da diverso tempo. Chiuso il contratto che lega l'emittente satellitare con il Six Nations dopo il 2013 non ci sarebbe l'interessa da parte di Sky di rinnovare. Dove andrà, dunque, il Sei Nazioni? Ancora non si sa, ma un ritorno a casa La7 non è da escludere, visto che...


La7 per i test match. Visto che, come scrive sempre Marchetti su La Meta, dovrebbe essere La 7 a portarsi a casa i test match azzurri per il futuro prossimo. Un primo, possibile, passo per conquistare l'intera programmazione dell'Italrugby, Six Nations compreso.


Eccellenza al buio. L'addio della Rai alla palla ovale significa che, al momento, nessuna emittente trasmetterà il prossimo campionato d'Eccellenza, cioè quello che dovrebbe essere il massimo campionato italiano di rugby.


Questo, dunque, il quadro della situazione. Una situazione, però, non ancora certa, perché le trattative sono ancora in corso, i dettagli da sistemare, il board celtico (non proprio una cima quando si tratta di tv italiana, vedi Dahlia) a intromettersi e i colpi di scena - quando si parla di rugby in tv - sono all'ordine del giorno. Sperando che, venerdì, il Consiglio Federale metta la parola fine alle speculazioni e dia certezze per il futuro.


RUGBY 1823 è anche su Facebook


RUGBY 1823 è anche su Twitter

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO