Rugby & Solidarietà: in campo per le mamme, i papà e i figli nelle case-famiglia

A Roma, venerdì, una partita per sensibilizzare sul problema dei figli sottratti per legge ai genitori.

partita_casa_famiglia.jpg Una partita per sensibilizzare sul problema, grave, dei bambini strappati ai loro genitori e chiusi in case famiglia. Una partita in nome di una bambina di 7 anni, ma anche di tutte quelle madri - ma anche, ricordiamolo!, dei tanti padri che non possono vedere i figli - e di quei bambini cui è vietato avere una famiglia.

Venerdì prossimo, 6 luglio 2012, alle ore 20.00, presso il Campo da Rugby della Societa' CUS ROMA in Via di Tor di Quinto, 64 Roma, si terrà un match di rugby intitolato "Una Meta per la Libertà", creato a sostegno di Federica Puma, una madre che non può vedere la figlia di sette anni.


L'incontro è' stato promosso e realizzato dal mondo del Rugby, tra cui ruoli fondamentali quelli della Rugby Primavera, la Notabila ASD Roma Rugby e l'appoggio fondamentale del Presidente Ing. Nasciuti del CUS Roma  e l'associazione "Donne per la Sicurezza" (presidente Barbara Cerrusico). In campo scenderanno il Team " Mamma Portami Via" e il Team "Ridateci i nostri figli".


Sono sempre più numerose, purtroppo, le segnalazioni di disagio familiare che vedono coinvolti bambini e genitori. Mamme e papà sottratti all'affetto dei figli, figli sottratti all'affetto dei genitori. Una vera e propria "strage" di affetti che, sempre più spesso, disintegrano famiglie che potrebbero essere recuperate. Proprio per loro la palla ovale si mobilita.


RUGBY 1823 è anche su Facebook


RUGBY 1823 è anche su Twitter

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO