Twitter ovale: Giancarlo Dondi, un addio tra culi e canottiere

Il presidente uscente della Federazione Italiana Rugby all'attacco dei suoi oppositori.

dondi_culo_canottiera.jpg "Non volevo dare l'impressione di quello con il culo appiccicato alla seggiola"


Giancarlo Dondi, presidente Fir

Lascia perché non si sente più parte di questo mondo, di questo modo di concepire il rugby. Pieno di insulti, ha detto. E negli ultimi giorni il presidente Giancarlo Dondi ha espresso il proprio pensiero a diversi colleghi. Ma con Massimo Calandri, di Repubblica, si è lasciato andare a un paio di frasi "colorite".


Prima ha sottolineato come la poltrona non fosse il suo fine ultimo, poi ha parlato dei suoi avversari, cioè la famiglia Benetton. "Se si fa avanti qualcuno che può dare continuità, lo aiuto. Ma se tocca a uno di quello che fa le canottiere, allora no"


RUGBY 1823 è anche su Facebook


RUGBY 1823 è anche su Twitter

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO