Affari italiani: Aironi, quella domanda cui nessuno ha ancora risposto

La fidejussione presentata due anni fa da Silvano Melegari era valida o no?

aironi_fidejussione.JPG E' la domanda che da settimane ci poniamo sul blog, ma non solo. E' il dubbio - per molti la certezza - che accompagna l'addio degli Aironi alla RaboDirect Pro 12. E' soprattutto, la domanda cui né Silvano Melegari né i consiglieri federali hanno ancora dato una risposta.

A porla, questa volta nero su bianco sulla carta stampata, è il sempre ottimo Ivan Malfatto. Gli Aironi sono morti, questo è chiaro, ma capire il motivo del decesso non sarebbe male.


"Il volo degli Aironi è finito, ma una domanda è rimasta senza risposta. Perché è stata tolta loro la licenza per motivi finanziari, invece di usare la fidejussione chiesta in proposito quando sono stati ammessi? Se era valida non c'era motivo. Se non lo era non si dovevano ammettere gli Aironi". Insomma, gli Aironi non dovevano morire o non dovevano neppure nascere. Eppure due anni fa nessuno - o quasi! - mise in dubbio la loro candidatura, mentre oggi nessuno - o quasi! - si è posto il problema di non cancellarli. Oggi qualcuno, a Viadana o a Roma, dovrebbe dare una risposta.


Quel che è certo, però, è che alla fine il dubbio espresso da Malfatto resti: "Che l'obiettivo Fir, anche se dichiara il contrario, fosse davvero avere una franchigia federale da gestire in proprio?"


RUGBY 1823 è anche su Facebook


RUGBY 1823 è anche su Twitter

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO