PRO 12: SHANE WILLIAMS REGALA IL TITOLO AGLI OSPREYS

Due mete del folletto gallese permettono agli Ospreys di superare Leinster nella finalissima della Rabodirect Pro 12.

Immagine di anteprima per pro12_2012_finale_pre.jpgUna meta a una manciata di secondi dal termine. Il modo migliore per salutare il proprio pubblico, i propri compagni e il rugby giocato. Shane Williams chiude nel migliore dei modi la sua carriera, segnando i punti decisivi che laureano gli Ospreys campioni celtici.

Inizia forte il Leinster che tiene il pallino del match nei primissimi minuti, sbaglia un piazzato difficile con Sexton, ma alla fine si trova sotto 3-0 quando un tenuto nella sua metà campo permette a Biggar di portare gli Ospreys in vantaggio. Il pareggio arriva poco dopo, quando sono i gallesi a commettere fallo e Sexton a centrare i pali. L'equilibrio tra le due formazioni non si spezza e il primo quarto si chiude senza ulteriori realizzazioni.


Sono ancora una volta i gallesi, invece, a muovere il tabellino al 22', quando Dan Biggar piazza il secondo calcio del match e riporta avanti gli Ospreys. Nonostante il vantaggio i gallesi sembrano incapaci di tenere a lungo l'argine nei confronti di un Leinster che appare poter fare la differenza quando cambia ritmo. Come succede al 26' quando il solito O'Driscoll libera Sean Cronin che sfonda e schiaccia per la prima meta del match e il primo vantaggio per i campioni d'Europa. Dopo mezz'ora di gioco, dunque, gli equilibri si sono ribaltati e ora sono i padroni di casa a controllare una partita che sono i gallesi a dover fare adesso. E lo fanno puntando sulla mischia, che conquista una punizione e riporta gli Ospreys a -1 quando scocca il 34'. Ma non può neppure festeggiare, perché quando Sexton rimette in gioco l'ovale il più sveglio di tutti è Isa Nacewa che agguanta la palla, ringrazia, inserisce il telepass e schiaccia in meta, con Sexton che porta i dubliners oltre il break. Se nel gioco al largo il Leinster domina, in mischia soffre e quasi allo scadere, all'ennesima mischia che cade, ecco il cartellino giallo per Heinke van der Merwe. E' un finale di tempo di pura sofferenza, così, per i padroni di casa, mischia dopo mischia, ma alla fine sono gli Ospreys a commettere il fallo, almeno secondo il francese Poite, che manda tutti negli spogliatoi.


La ripresa parte con i gallesi che vogliono subito sfruttare la superiorità numerica, creano buchi tra le maglie blu Irlanda e dopo poco vanno in meta con Ashlwy Beck che riporta gli ospiti a -1 riaprendo i giochi. Ancora una volta la riposta del Leinster è immediata e alla prima palla giocabile ottiene una punizione che Sexton trasforma. Nonostante siano gli Ospreys a giocare meglio in questa parte del match sono ancora gli irlandesi ad andare a segno ed è ancora una volta Jonathan Sexton che trascina i suoi a +7. Nacewa rischia di chiudere il match subito dopo, ma non controlla l'ovale nel momento di schiacciare. Così, dopo che il Leinster sembra tornato in controllo del match, sono gli Ospreys a riaprire totalmente i giochi al 59', quando Shane Williams - sempre e ancora lui - schiaccia la meta che porta i gallesi a -2.


Ancora una volta appena colpiti i dubliners rispondono con il colpo che rischia di mettere ko gli Ospreys. E, ancora una volta, se per i gallesi è Shane Williams l'arma in più, per il Leinster è Isa Nacewa il finalizzatore vincente. Seconda meta per l'ala dei dubliners e Leinster che al 61' va oltre break con i due punti di Sexton. Si buttano in avanti gli Ospreys alla disperata ricerca dei punti che riaprano il match, ma i minuti passano e per il Leinster la doppietta sembra sempre più alla portata. Ma a rimettere tutto in gioco è, come a fine primo tempo, il cartellino giallo che colpisce la prima linea degli irlandesi, con Nathan White che lascia per il finale di partita in inferiorità il Leinster, mentre Biggar dalla piazzola riporta gli Ospreys sotto break. Ma la sfida tra campioni, come detto prima, è quella tra Nacewa e Shane Williams. E il folletto gallese, al suo ultimo match con gli Ospreys, vuole lasciare il segno e lo fa con la seconda meta del match che Biggar trasforma per il sorpasso quando ormai mancano un paio di minuti al termine.


LEINSTER - OSPREYS 30-31
Domenica 27 maggio, ore 17.00 - RDS, Dublino
Leinster: 15 Rob Kearney, 14 Fergus McFadden, 13 Brian O'Driscoll, 12 Gordon D'Arcy, 11 Isa Nacewa, 10 Jonathan Sexton, 9 Eoin Reddan, 8 Jamie Heaslip, 7 Shane Jennings (73' Dominic Ryan), 6 Kevin McLaughlin, 5 Devin Toner, 4 Leo Cullen (45' Brad Thorn), 3 Mike Ross, 2 Sean Cronin, 1 Heinke van der Merwe.
In panchina: 16 Richardt Strauss, 17 Cian Healy, 18 Nathan White, 19 Brad Thorn, 20 Dominic Ryan, 21 John Cooney, 22 Ian Madigan, 23 David Kearney.
Ospreys: 15 Richard Fussell, 14 Hanno Dirksen, 13 Andrew Bishop, 12 Ashley Beck, 11 Shane Williams, 10 Dan Biggar, 9 Rhys Webb (55' Kahn Fotuali'i), 8 Joe Bearman, 7 Justin Tipuric, 6 Ryan Jones, 5 Ian Evans, 4 Alun Wyn Jones (capt), 3 Adam Jones (74' Aaron Jarvis), 2 Richard Hibbard (74' Scott Baldwin), 1 Paul James.
In panchina: 16 Scott Baldwin, 17 Ryan Bevington, 18 Aaron Jarvis, 19 James King, 20 Tom Smith, 21 Kahn Fotuali'i, 22 Matthew Morgan, 23 Tom Isaacs.
Arbitri: Romain Poite (Francia); George Clancy (Irlanda), Neil Paterson (Scozia); Giulio de Santis (Italia)
Marcatori: 8' cp. Biggar, 11' cp. Sexton, 22' cp. Biggar, 26' m. Cronin tr. Sexton, 34' cp. Biggar, 35' m. Nacewa tr. Sexton, 42' m. Beck tr. Biggar, 44' cp. Sexton, 51' cp. Sexton, 59' m. Williams, 61' m. Nacewa tr. Sexton, 74' cp. Biggar, 78' m. Williams tr. Biggar
Cartellini gialli: 40' van der Merwe, 72' White


RUGBY 1823 è anche su Facebook


RUGBY 1823 è anche su Twitter

  • shares
  • +1
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina: