Affari italiani: Dondi e Viadana, nuovo giro di valzer

Mentre si aspettano notizie ufficiali tra Fir e Viadana nuova serie di incontri.

Immagine di anteprima per Immagine di anteprima per melegari_no_presidenza.jpgLo avevo accennato parlando della questione consiglieri, la conferma arriva dalle pagine de Il Gazzettino a firma Ivan Malfatto. Se la Fir ha deciso di non accettare la candidatura di Viadana, questo non significa che tra la città lombarda e il presidente Dondi sia calato il silenzio.

Un dialogo che non vede, però, partecipare un Silvano Melegari ormai stufo del balletto, ma altri dirigenti del Viadana, che al giro di valzer non dicono di no. Ecco cosa scrive Ivan.


Il presidente della Fir Giancarlo Dondi: "Viadana ha chiesto di parlarci a seguito della decisione negativa del consiglio federale. Lo faremo domattina (oggi per chi legge, ndr), poi potrò dire qual è la situazione. Ma la Fir farà la franchigia propria solo se costretta e per un periodo limitato".


Il presidente degli Aironi Silvano Melegari: "Non ho parlato con Dondi e non intendo di incontrarlo. Sono stato preso in giro abbastanza. La decisione di non accettare la nostra proposta è stato uno sfregio al Rugby Viadana, non solo a me". I misteri, le contraddizioni e i colpi di scena della partecipazione italiana alla Pro 12 continuano. Com'è buona tradizione dal primo giorno. [...]


Ma dietro al silenzio spunta anche questo incontro di Dondi con Viadana, non con Melegari, che ha annunciato l'addio dopo 25 anni di rugby. Con chi si incontrerà e di cosa parlerà allora Dondi oggi? Si possono solo fare delle ipotesi. Sabato sera secondo fonti viadanesi ci sarebbe già stato un primo abboccamento di alcuni soci del club col presidente federale. Gli scenari potrebbero essere due. Il meno realistico: presentare ulteriori garanzie per colmare le perplessità finanziarie sulla proposta di Viadana e far tornare la Fir sulla sua decisione. [...]


Lo scenario più realistico porterebbe alla scelta di Viadana come sede per la franchigia federale. Guidata tecnicamente dal trio Gajan, Orlandi, Troncon, composta interamente da italiani, con cavalli di ritorno come Bocchino o novità tipo Bacchetti. Non avendo una base logistica propria, la Fir pagherebbe un affitto per lo stadio Zaffanella e il centro di preparazione Lavadera Village. Così anche la Regione Lombardia vedrebbe non vanificati i suoi investimenti a Viadana città, che continuerebbe per un altro anno a ospitare il Pro12.

  • shares
  • +1
  • Mail
51 commenti Aggiorna
Ordina: