Eccellenza: Calvisano, è match point

Appuntamento questo pomeriggio, ore 16.30 diretta su Rai Sport 1, per la seconda - e forse decisiva - finale del massimo campionato italiano.

eccellenza_2012_finale_2_pre.jpg Il Cammi Calvisano per cucirsi per la terza volta sul petto il tricolore di Campione d'Italia, gli Estra I Cavalieri Prato per continuare a sognare il primo scudetto da portare in Toscana: oggi al "San Michele" di Calvisano, nella seconda e potenzialmente decisiva gara della serie di finale, si può scrivere l'epilogo dell'Eccellenza 2011/2012 o rimandare di una settimana l'assegnazione del titolo numero ottantadue.

Il Cammi Calvisano di Andrea Cavinato, dopo aver espugnato la settimana scorsa il "Chersoni" di Iolo con una ripresa che - comunque vada - resterà nella storia del club giallonero con la rimonta da 17-3 a 22-27, parte con i favori del pronostico: gioca davanti al pubblico di casa, ha vinto la gara d'andata e, nei tre precedenti con I Cavalieri non è mai stato sconfitto, collezionando due vittorie ed un pareggio. Ed anche un nuovo pareggio, domani, basterebbe a Griffen (foto Daniela Pasquetti) e compagni per festeggiare il tricolore nell'anno del ritorno nella massima categoria: mai nessuna neopromossa è mai riuscita nell'impresa.


Per il match che vale la stagione, Cavinato conferma quattordici quindicesimi della squadra che ha vinto a Prato: unica novità in seconda linea, con Hehea che rientra e prende il posto di Beccaris dall'inizio.


Ma I Cavalieri, c'è da giurarci, non saliranno in provincia di Brescia con la testa bassa: hanno dominato per lunghi tratti la regular season, che avrebbero chiuso al comando se non fosse stato per quattro punti di penalizzazione, ed hanno dimostrato di essere una squadra solida, con alcune individualità di valore assoluto in grado di ribaltare gli esiti di una partita: su tutti, Berryman e Ngawini, ma anche capitan Alberto Chiesa che si è dimostrato più di una volta capace - nonostante la giovane età - di rappresentare una guida importante nell'economia del team. A complicare i sogni di rimonta dei toscani c'è la squalifica al miglior marcatore del campionato, Rima Wakarua, fermato dal Giudice Sportivo per quattro settimane per un pugno al moglianese Fadalti nella semifinale di ritorno: ma, per sostituirlo, De Rossi e Frati possono comunque schierare Riccardo Bocchino, fresco di convocazione in Nazionale per il tour estivo nelle Americhe e deciso a dimostrare le proprie qualità contribuendo alla rimonta pratese prima di volare in Argentina, Canada ed USA sotto la guida di Brunel. Bocchino non è, però, l'unica novità in un XV dei Cavalieri profondamente diverso da quello battuto in casa all'andata: Majstorovic sostituisce tra i centri Von Grumbkov, spostato all'ala in sostituzione di Vezzosi, con "Manolo" Leonardi preferito a Belardo in terza linea, Nifo per Kolo'Ofai in seconda ed una prima linea completamente modificata: partono dall'inizio i piloni Stefani e Borsi, con il giovane tallonatore Lupetti preferito alla bandiera Giovanchelli dal primo minuto.


Cammi Calvisano v Estra I Cavalieri Prato
Sabato 19 maggio, ore 16.30 - Stadio San Michele, Calvisano 
Calvisano: Berne; Canavosio, Visentin, Castello, Appiani; Griffen (cap), Palazzani; Vunisa, Scanferla, Birchall; Hehea, Erasmus; Costanzo, Morelli, Lovotti
a disposizione: Violi, Nicol, Maistri, Beccaris, Marcato, Smith, Bergamo, Gavazzi
Prato: Berryman; Von Grumbkov, Majstorovic, Chiesa (cap), Ngawini; Bocchino, Patelli; Saccardo, Leonardi E., Petillo; Nifo, Boscolo; Stefani, Lupetti, Borsi
a disposizione: Giovanchelli, Garfagnoli, De Gregori, Bernini, Belardo, Frati M., Tempestini, Murgier
Arbitro: Mitrea (Treviso)

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: