Eccellenza: i Cavalieri prenotano la finale

I toscani vincono la semifinale d'andata a Mogliano e sono a un passo dalla finalissima del massimo campionato italiano.

eccellenza_mogliano-prato_post.jpg Un primo tempo equilibrato, ben giocato da entrambe le formazioni (foto Daniela Pasquetti), poi un inizio ripresa devastante dei Cavalieri - in superiorità numerica -, e un colpo di coda nel finale, dopo la grande rimonta del Mogliano, fa fare un importante passo ai toscani verso la finalissima.

Si parte subito a ritmo alto a Mogliano e dopo 4' sono gli ospiti a passare in vantaggio con un piazzato di Wakarua. Poco dopo Fadalti potrebbe impattare, ma il suo calcio dalla piazzola è sbagliato e bisogna arrivare all'11' prima che Lucchese si infili nel buco per la prima meta del match. Fadalti prende però il palo nella trasformazione. Anche Wakarua lascia tre punti sulla piazzola e al 23' il Mogliano allunga con Fadalti che finalmente trova i pali. Wakarua accorcia poco dopo la mezz'ora e al 35' gli ospiti passano di nuovo in vantaggio ancora con l'apertura. Negli ultimi due minuti botta e risposta tra Fadalti e Wakarua e primo tempo che si chiude sul 12 a 11 per i Cavalieri.


L'equilibrio dei primi 40' si spezza al 42' quando Andrea Ceccato viene mandato a riposarsi 10 minuti per un placcaggio alto e due minuti dopo De Gregori fa superare per la prima volta la linea di meta ai suoi e Prato allunga. La superiorità numerica viene sfruttata al meglio dai Cavalieri che al 48' scavano un solco importante nel punteggio quando va in meta Nifo per il 22-11. I giochi sembrano fatti, gli ospiti sembrano in grado di controllare e imporre il loro gioco, mentre Mogliano è in crisi e appare non poter rispondere alla stoccata degli ospiti. Invece, prima al 57' va vicino alla realizzazione Swanepoel, che perde l'ovale proprio all'ultimo e al 64' è di nuovo il mediano di mischia Lucchese a segnare la meta che riporta il Mogliano sotto, sul 22-18.


I padroni di casa insistono e al 67' Fadalti li porta a un solo punto dai Cavalieri, dimostrando come i veneti non muoiono mai. E a 10 minuti dal termine arriva anche il sorpasso del Mogliano, ancora con il piede di Fadalti per il 24-22 per i padroni di casa. Il finale è un assalto dei Cavalieri e al 76' arriva con Ngawini la meta del controsorpasso degli ospiti che così chiudono la sfida sul 29-24 tra le proteste di Franchino Properzi per una sostituzione non avvenuta e che ha lasciato i veneti in inferiorità numerica proprio durante l'azione decisiva. A un minuto e mezzo dalla fine arriva un giallo anche per Nifo per placcaggio alto e Mogliano ha l'ultima azione per poter ribaltare ancora una volta il risultato, ma si infrange sulla difesa toscana - e sul corpo dell'arbitro Penné (no comment) e Prato si aggiudica così una sfida bellissima, dove entrambe le squadre onorano il campo ed escono tra i meritati applausi del pubblico.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO