Affari italiani: i rugbisti italiani saranno una proprietà della Federazione?

Indiscrezioni di stampa parlano della possibilità che la Fir acquisti i cartellini dei giocatori d'interesse nazionale.

fir_proprietaria_cartellini_rugbisti.jpg Potrebbe aprirsi un nuovo fronte polemico nel mondo ovale italiano. Proprio poche ore dopo che è uscita la notizia della nascita del sindacato dei rugbisti italiani - che tra i vari punti vogliono la libertà di circolazione - ecco la voce che parla della volontà della Fir di acquisire i cartellini proprio dei giocatori d'interesse nazionale (foto Elena Barbini).

A darne notizia è l'edizione di Rovigo de Il Resto del Carlino, che sulle sue pagine scrive come "l'imminente sessione di mercato potrebbe essere scossa da una novità importante in merito al trasferimento degli atleti italiani. Pare infatti che la Federazione sia intenzionata ad acquisire tutti i cartellini dei giocatori delle Accademie, divenendone di fatto proprietaria, a fronte di un indennizzo comunque riconosciuto al club dove lo stesso atleta è cresciuto. Successivamente, i giocatori, verrebbero 'girati' alle società che ne facessero eventuale richiesta. [...] Così facendo, il mercato interno dei giovani giocatori azzurri potrebbe essere controllato dalla stessa Fir. Un primo passo che, in futuro, potrebbe allargarsi anche agli atleti seniores"


Non so perché, ma se questa ipotesi divenisse realtà sono pronto a scommettere che l'associazione rugbisti appena nata e i club celtici avrebbero qualche cosa da ridire...

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO