Fallimento Aironi: le reazioni sulla stampa

Conquista la visibilità nazionale il crac di Viadana e la scelta Fir di cancellarla dalla Pro 12.

aironi_addio_rassegna_stampa.jpg Non hanno ottenuto questa visibilità in due anni sui campi di mezza Europa. Gli Aironi riempono le pagine della stampa nazionale nel giorno del loro addio. E sui giornali nazionali e locali possiamo leggere le reazioni dei protagonisti. Eccole.

"Sono sorpreso della sorpresa di Melegari - dice Dondi sulla Gazzetta dello Sport - con lui siamo stati molto chiari, a voce e per iscritto. Nel professionismo, purtroppo, senza solide basi non si va avanti". Sempre sulle pagine della Rosea ecco la reazione di Marco Bortolami, che non evita una stoccata alla società "Il solo incontro con la società sulla situazione è stato mercoledì e Melegari ci aveva prospettato una soluzione positiva al 50%, evidentemente con troppo ottimismo".


Il Corriere dello Sport, invece, ipotizza per il futuro un team federale che farà base a Parma, avrà uno staff di gradimento del ct Brunel e giocherà ancora a Viadana. La Repubblica, invece, intercetta l'opinione espressa online da un azzurro avversario degli Aironi in Heineken Cup quest'anno. "È una vergogna" tuona su twitter Martin Castrogiovanni, come riporta Repubblica.


"Sono personalmente offeso, così come offesi sono il Rugby Viadana e tutti i soci, Colorno in primis. Dovrò fare delle riflessioni approfondite per decidere se Viadana si presenterà a quel bando" ha dichiarato Melegari alla Gazzetta di Mantova.


La Voce di Mantova, invece, ha raccolto le voci - appunto - dei politici locali. "E' un insulto, una vergogna inaccettabile - dice il consigliere regionale Pd Giovanni Pavesi - Agiremo in tutte le sedi competenti, è un'offesa verso chi ha creduto negli Aironi". "Destino già scritto - commenta l'assessore allo sport rivierasco Nicola Federici - ci sentiamo derubati, valuteremo se agire in sede legale nei confronti della Fir". Infine, il leghista Fava - uno dei politici di riferimento degli Aironi fin dalla loro nascita - che tuona "Come Lega faremo il possibile. Paghiamo l'inesistenza della classe dirigente a Mantova, Melegari è stato lasciato solo".


E, intanto, come detto c'è l'ipotesi federale a Parma. Ma i rumors - anche riportati dai giornali stamani - raccontano di possibili cordate che facciano riferimento a Calvisano, a Roma, a Prato, ma anche da Milano arrivano voci, così come c'è anche Viadana che spera. Il 25 aprile si saprà, e sarà una liberazione.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO