Affari italiani: dimissioni, fidejussioni e crisi Aironi. Il sistema rugby rischia di esplodere

Un consigliere federale dimissionario, un buco finanziario, la Fir che vuol mettere mano alle fidejussioni. L'Italia ovale sta affrontando la peggiore crisi degli ultimi anni.

Immagine di anteprima per profezia_di_dondi.jpgDurante il weekend le voci si sono rincorse spasmodiche. Le conferme e le smentite si sono susseguite a ogni telefonata da me fatta da Roma a Viadana, passando per Treviso e non solo. A mettere nero su bianco ciò che molti sussurravano, però, è stato stamani Antonio Liviero sul Gazzettino. E non sono belle notizie.

Ecco cosa scrive l'ottimo collega riguardo la querelle Aironi-Fir.


Ieri il deflagrare della situazione finanziaria degli Aironi con le indiscrezioni su dimissioni pesanti ai vertici della Fir: quelle del vicepresidente Cesare Barzoni, avvocato e uomo politico di Viadana, molto vicino agli Aironi.


Il suo passo indietro, nell'aria da qualche settimana, non trova ancora conferme ufficiali: ma voci convergenti in questo senso arrivano sia da Viadana che da ambienti federali. E ieri mattina l'interessato, raggiunto telefonicamente dal nostro giornale, non ha smentito le dimissioni, trincerandosi dietro un garbato, ma abbastanza eloquente, "no comment". La sua lettera sarebbe stata recapitata al presidente Fir, ma il consiglio non ne sarebbe ancora stato messo al corrente.


In attesa di saperne qualcosa di più, i rumors attribuiscono il disagio di Barzoni, uno dei due rappresentanti italiani nel Board della Celtic, al rispetto degli impegni nei confronti della franchigia lombarda, in difficoltà economica. Vero che la Fir ha messo a disposizione gratuitamente uno staff tecnico al completo del valore approssimativo di 400mila euro. Che non è poco. Ma a quanto pare non basta, anche perchè la federazione sarebbe pronta a mettere mano alla fidejussione degli Aironi per fare fronte ad eventuali passivi di bilancio.


Insomma, la bomba è esplosa. Dopo le dimissioni minacciate di Silvano Melegari arrivano anche quelle dell'uomo di Viadana in Federazione. Dopo le richieste di aiuto degli Aironi, ecco che la Fir è pronta a mettere le mani nelle fidejussioni presentate al momento dell'iscrizione. La guerra tra le franchigie e la Fir è sempre più reale e la situazione rischia di scoppiare in mano ai protagonisti.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO