Sei Nazioni 2012: Galles campione!

Il Galles di Warren Gatland ha messo la parola fine all'RBS 6 Nations 2012 a Cardiff.

sei_nazioni_2012_galles-francia_post.jpg E' il Galles il campione del 6 Nazioni 2012. I Dragoni di Warren Gatland non si fanno giocare un brutto scherzo dalla Francia, vendicano la sconfitta mondiale e conquistano il Grande Slam per la terza volta in otto anni. Vittoria meritata della squadra più forte di tutto il torneo.

La meta di Alex Cuthbert dà al Galles il Grande Slam, ma i gallesi se lo sono dovuto sudare fino all'ultimo con la Francia in un match finito 16-9 e che ha chiuso il loro RBS 6 Nations. Il Galles è arrivato sino al 10-3 all'intervallo grazie all'ala Cuthbert, ma la Francia è rimasta sempre in partita con due punizioni gallesi che andavano a infrangersi sui pali.


E nella seconda metà la squadra di Philippe Saint-André ha cercato di salire in cattedra e di rovinare la gesta del Galles. Una punizione di Dimitri Yachvili, la seconda del match, e Lionel Beauxis hanno portato gli ospiti a un passo dal Galles, ma i calci di Leigh Halfpenny e una grande difesa hanno permesso ai padroni di casa di conquistare il terzo Grande Slam in otto anni.


Il primo colpo, però, è degli ospiti dopo 10 minuti, con Gethin Jenkins che commette fallo in maul e Yachvili che porta a casa i primi tre punti. Il Galles prova a bucare la dura difesa francese, ma conquista solo un penalty al quarto d'ora che, però, Rhys Priestland fa sbattere contro il palo. Ma la pressione è gallese, Dan Lydiate mette in difficoltà Thierry Dusautoir, Alun Wyn Jones porge l'ovale a Cuthbert che si infila tra Servat e Poitrenaud per la meta del sorpasso.
Meta che Halfpenny trasforma e l'estremo poi bissa al 32' quando piazza tra i pali una punizione conquistata ottimamente da Jonathan Davies. Il resto del primo tempo è dominato dai padroni di casa, ma gli sforzi di Jamie Roberts e compagni non vengono ripagati neppure quando Yachvili commette fallo. Halfpenny calcia, ma è ancora legno.


La Francia porta sfortuna a Sam Warburton, obbligato a dare forfait nell'intervallo con Ryan jones a entrare al suo posto. Per la Francia, invece, c'è il debutto di jean-Marcel Buttin che si mette subito in mostra costringendo Jenkins a un nuovo fallo. Beauxis non sbaglia e si va a meno quattro, con la stessa apertura che poco dopo sbaglia un drop. Il Galles è in difficoltà, difende, ma alla fine obbliga al fallo in attacco la Francia e Halfpenny mette tra i pali una punizione mostruosa da oltre metà campo. Ma il match non è finito. Altri falli obbligano il Galles ad arretrare e, poi, danno a Yachvili l'ovale del 13-9 che riapre i giochi. Ma subito dopo è François Trinh-Duc a fare fallo. In tribuna si prega, Halfpenny va sulla piazzola e non sbaglia. Ora si può fare festa. Il Galles ha vinto.


GALLES - FRANCIA 16-9
Sabato 17 marzo, ore 15.45 - Millennium Stadium, Cardiff
Galles:
 15 Leigh Halfpenny, 14 Alex Cuthbert, 13 Jonathan Davies, 12 Jamie Roberts, 11 George North, 10 Rhys Priestland, 9 Mike Phillips, 8 Toby Faletau, 7 Sam Warburton (c), 6 Dan Lydiate, 5 Ian Evans, 4 Alun Wyn Jones, 3 Adam Jones, 2 Matthew Rees, 1 Gethin Jenkins. 
In panchina: 16 Ken Owens, 17 Paul James, 18 Luke Charteris, 19 Ryan Jones, 20 Lloyd Williams, 21 James Hook, 22 Scott Williams
Francia: 15 Clement Poitrenaud, 14 Wesley Fofana, 13 Aurélien Rougerie, 12 Florian Fritz, 11 Alexis Palisson, 10 Lionel Beauxis, 9 Dimitri Yachvili, 8 Imanol Harinordoquy, 7 Julien Bonnaire, 6 Thierry Dusautoir (c), 5 Yohann Maestri, 4 Pascal Pape, 3 David Attoub, 2 William Servat, 1 Jean-Baptiste Poux.
In panchina: 16 Dimitri Szarzewski, 17 Vincent Debaty, 18 Julien Pierre, 19 Louis Picamoles, 20 Morgan Parra, 21 François Trinh-Duc, 22 Jean-Marcellin Buttin
Arbitro: Craig Joubert (Sud Africa); Wayne Barnes (Inghilterra), Stuart Terheege (Inghilterra); Iain Ramage (Scozia)
Marcatori: 10' cp. Yachvili, 20' m. Cuthbert tr. Halfpenny, 32' cp. Halfpenny, 44' cp. Beauxis, 52' cp. Halfpenny, 72' cp. Yachvili, 76' cp. Halfpenny

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: