Pro 12: Treviso, trionfo con giallo

La decima giornata della Rabodirect Pro 12 vede i veneti della Benetton Treviso tornare al successo dopo un paio di passi falsi di troppo. A Galway il XV di Franco Smith trionfa e riprende la corsa verso la parte alta della classifica.

pro12_2012_connacht-treviso_post.jpg
Due cartellini gialli non fermano Treviso che al termine di un match mozzafiato porta a casa una vittoria importantissima a Galway. In casa del Connacht finisce 15-13 per i veneti, che vanno in meta con Nitoglia e il giovane Iannone, ma rischiano la rimonta irlandese anche grazie ai due gialli presi da Semenzato e Vosawai. Ma è festa.

Qui sotto la cronaca dell'ufficio stampa Treviso:
Freddo e pioggia salutano i Leoni del Benetton Treviso al loro arrivo allo Sportsground di Galway, un classico cinodromo irlandese convertito al rugby. Parte bene la squadra di casa che al 4' può sfruttare già la prima occasione per marcare punti, a causa di un placcatore che non rotola via. Il vento, però, è forte e non consente la trasformazione ad O'Connor. I giocatori del Connacht continuano ad attaccare bene, ma un intercetto li riporta lontani e addirittura i biancoverdi conquistano una rimessa laterale nei ventidue dei padroni di casa.


Dal lancio di Franco Sbaraglini arriva anche un fallo che consente a Willem De Waal di realizzare i primi tre punti della serata e portare in vantaggio i suoi. Pochi minuti dopo, va ancora meglio per il Benetton. Ludovico Nitoglia brucia in velocità O'Halloran e crea lo spazio per Brendan Williams. Il folletto australiano non se lo fa ripetere due volte, accelera e va a marcare la meta proprio al centro dei pali. De Waal trasforma per il parziale di 0-10. Al 20' il XV della Marca si ripresenta ad un passo dalla linea di meta avversaria, ma un "in avanti" da una mischia evita alla formazione di Galway di capitolare nuovamente.


Il Benetton vuole vendicarsi, comunque, del match dell'andata perso in un afoso Monigo per 9-11 e al 23' è Tommaso Iannone a sfruttare una grave incertezza del team di casa e a segnare la sua prima meta con la maglia della squadra della sua città. Al 26' grosso rischio per i Leoni, ma la difesa tiene, con un fallo di troppo da parte di Fabio Semenzato, che rallenta l'uscita dell'ovale e viene mandato fuori per dieci minuti con un cartellino giallo. Dalla mischia successiva il Conancht cerca punti pesanti, ma la spinta biancoverde è sensazionale e la difesa tiene senza danni. Qualche minuto più tardi, tuttavia, i neroverdi realizzano la prima meta, dopo un bel drive, nonostante la resistenza di Michele Rizzo e compagni, con McSharry che trova poi il varco giusto dove inserirsi e segnare. O'Connor trasforma e la partita improvvisamente si riapre. Il finale della prima frazione di gioco porta soltanto alcuni errori da entrambe le parti e si va al riposo sul 7-15. 


La ripresa si apre con l'enorme pressione portata dai padroni di casa alla formazione ospite, che si trova a dover giocare anche contro vento. La prima occasione è di nuovo per O'Connor che però fallisce un altro calcio non troppo difficile e lo score non cambia. Treviso, tuttavia, continua a rischiare e deve registrare i lanci in rimessa laterale, con due "rubati" dal Connacht nei primi dieci minuti del secondo tempo. Dal secondo lancio perso nasce anche un altro calcio piazzato per il Connacht che sceglie di andare per la mischia, ma la spinta biancoverde è fenomenale e riporta indietro, rubando addirittura palla agli Irlandesi. Al 15' grosso rischio per i Leoni. Un up and under dei padroni di casa non viene controllato da Brendan Williams, ma O'Halloran è sfortunato e non ne approfitta. Due minuti più tardi, Manoa Vosawai rallenta il gioco e viene mandato nella panchina del sin bin e O'Connor porta a distanza di break i suoi.


Al 25' della ripresa, grande sofferenza per gli uomini di Franco Smith che riescono a resistere ad una prima mischia del Connacht a cinque metri dalla linea di meta, ma con un fallo consentono ad O'Connor di riprovarci e realizzare il parziale 13-15. I minuti finali sono quanto mai concitati, con una mischia poco fuori dai ventidue trevigiani per il Connacht con solo cinque giri di lancette mancanti, ma l'azione sfuma grazie all'intervento di Brendan Williams, mentre poco dopo è Muldoon a perdere palla dopo un break di quaranta metri. L'"in avanti" del terza linea irlandese porta ad una mischia per i biancoverdi che conquistano un calcio piazzato e possono liberare, continuando a resistere. Il risultato non cambia più. Ancora una volta per due punti, ma questa volta con esito opposto e grazie ad una grande difesa, il Benetton Treviso vince 13-15 e conquista il terzo successo esterno stagionale.


CONNACHT - BENETTON TREVISO 13-15
Venerdì 2 dicembre, ore 20.30 - The Sportsground, Galway
Connacht: Duffy; McCrea, Tonetti, McSharry, O'Halloran; O'Connor, Murphy; Ofisa, Muldoon, Gannon; Naoupu, Swift (st 30' Kearney); Loughney (st 13' Ah You), Reynecke, Wilkinson. A disp.: Flavin, Buckley, Grace, O'Donohoe, Jarvis, Vainikolo. 
Treviso: Nitoglia; Iannone (st 28' Burton), Galon, Pratichetti, Williams; De Waal, Semenzato; Filippucci, Derbyshire (st 12' Van Zyl), Vosawai (st 36' Bernabò); Vermaak, Minto (st 26' Padrò); Fernandez Rouyet (st 26' Muccignat), Sbaraglini (st 22' Vidal), Rizzo (st 12' Cittadini)
Arbitri: Neil Hennessy (Galles); Peter Fitzgibbon (Irlanda), Sean Gallagher (Irlanda)
Marcatori: 11' cp. De Waal,14' m. Nitoglia tr. De Waal, 22' m. Iannone, 31' m. McSherry tr. O'Connor, 56' cp. O'Connor, 66' cp. O'Connor
Cartellini gialli: 26' Semenzato, 56' Vosawai


SONDAGGIO: VOTATE IL MIGLIOR AZZURRO DEL 2011!


  • shares
  • Mail
63 commenti Aggiorna
Ordina: