Sport&Storia - Quando gli anni di piombo giocavano a rugby

san_benedetto.jpg Si parla spesso di come la politica inquini lo sport. Lo si vede ogni giorno, dalle realtà più piccole a quelle dove ruotano interessi milionari. Ma a San Benedetto del Tronto, tanti anni fa, il rugby e la politica erano, per assurdo, la stessa cosa. Nel pieno degli anni di piombo, infatti, la palla ovale divenne un modo "lecito" per picchiarsi tra fasci e compagni.


 

Il rugby a San Benedetto del Tronto arrivò, infatti, in pieni anni Sessanta e fu il viatico sportivo per dividere la città tra rossi e neri. Come mi raccontano due amici rivieraschi che quegli anni li vissero da bambini, Stefano Panella e Giovanni Menzietti: "il perché va cercato nella necessità degli estremisti di allora di spiegarsi con le mani, senza l'intervento delle forze dell'ordine che interrompevano le discussioni sempre sul più bello".

Addirittura, negli anni '70, nacquero due squadre: la Fiamma e la Stella Rossa. Non è difficile capire gli schieramenti politici che vi erano alle spalle e chi frequentava le due società. I primi a vedere la luce furono i colori della Fiamma, cui seguì, ovviamente, la nascita della Stella Rossa. Come mi ha raccontato sempre Stefano dalle due rose uscirono molti ragazzi poi tristemente finiti nelle cronache nere, tra Brigate Rosse (divenute celebri per il sequesto e l'uccisione di Roberto Peci) e Trame Nere. Come si può vedere nei documenti dell'epoca che ripropongo qui.

Eppure, al di là dello scontro politico, delle divisioni e degli odi, quello fu il germoglio della palla ovale a San Benedetto del Tronto. Chi scendeva in campo, che vestisse i colori della Fiamma o quelli della Stella Rossa, lo faceva per amore verso il rugby. Le sfide erano dure, certo, ma piene di passione che era ben altro rispetto agli odi politici. E la dimostrazione è che molti di coloro che in quegli anni scesero in campo, alla fine, abbandonarono la lotta politica, ma non abbandonarono mai la palla ovale. Continuando a perseverare in quell'amore che, forse, era nato per ideologia, ma che sui campi fangosi si era trasformato in filosofia e amore.

Di San Benedetto, della sua storia ovale ma anche del suo oggi rugbistico, ancora una volta diviso e lacerato, tornerò a parlare presto. Per ora facciamo un, tragico, tuffo nel passato.


convocazioneFiamma1.jpg convocazioneFiamma2.jpg volantino Stella ROSSA.jpg


Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO