Eccellenza - I Crociati prenotano i playoff

Immagine di anteprima per eccellenza_16_posticipi_pre.jpgA Parma i Crociati ipotecano il quarto posto e l'accesso alle semifinali per il titolo superando per 16-14 i cugini dell'HBS GranDucato al termine di ottanta minuti emozionanti, caratterizzati da continui capovolgimenti di fronte e con la squadra di Filippo Frati bravissima a risalire dal baratro che le si era spalancato sotto i piedi dopo venti minuti di gioco. Ecco il comunicato Fir.

Il primo quarto di gara, infatti, è tutto o quasi del GranDucato, deciso ad agguantare i cugini al quarto posto in classifica riaprendo così la lotta per la quarta piazza: al primo gli ospiti centrano i pali con un piazzato di Jones, al quarto mettono a segno una bella meta con il capitano dell'Italseven Alessandro Onori che evita due placcaggi al largo e tocca in meta. Al decimo i Crociati pagano ancora l'indisciplina iniziale e Jones mette a segno lo 0-11. Il GranDucato insiste e intorno al quarto d'ora, con la propria rolling-maul, ha la chance per assestare ai Crociati il colpo del knock-out ma un eccesso di generosità da parte del mediano di mischia Cigarini - che serve l'ala invece di toccare direttamente in meta - tiene in partita il XV di casa, palesemente frastornato.
Solo nel finale di primo tempo i Crociati, costretti anche a dieci minuti di inferiorità numerica per il giallo a capitan Mandelli, riescono a mettere i primi punti sul tabellone con il piede di Anversa, cui Jones replica allo scadere mandando le squadre a metà gara sul 3-14. Nella ripresa, però, le parti si invertono: i Crociati prendono gradualmente il controllo del match, accorciano in apertura sempre con Anversa ed al ventesimo il terza centro Sigg porta il pallone al di là della linea di meta raccogliendo il pallone da un raggruppamento dentro i cinque metri ospiti. E' la marcatura che da ai Crociati le energie giuste per affrontare l'ultima fase di gara e che, al tempo stesso, insinua incertezza del GranDucato: gli ospiti perdono fiducia, commettono falli ed errori e, al trentaduesimo, Anversa li punisce ancora dalla piazzola fissando lo score sul 16-14 finale. I Crociati si portano così a otto punti di vantaggio sui cugini a due giornate dal termine e vedono ora vicinissima la qualificazione alle semifinali, mentre il GranDucato conserva la quinta posizione ma anche due vittorie da qui al termine della regular season potrebbero non bastare agli uomini di De Marigny e Prestera per superare in extremis Mandelli e compagni.
Tutto facile nell'altro posticipo domenicale per la capolista Femi-CZ Rovigo, che prenota il primo posto nella regular season infliggendo una netta sconfitta interna al Casinò di Venezia, ormai matematicamente retrocesso in Serie A: i lagunari di Marcuglia tengono il campo solo nei primi venti minuti, recuperando lo svantaggio iniziale sino al 10-12, ma devono poi arrendersi alla prima della classe che dilaga sino al 13-54 finale.


Eccellenza - XVI giornata
L'Aquila Rugby v Mantovani Lazio 31-24
Futura Park Rugby Roma v Estra I Cavalieri Prato 25-34
Petrarca Padova v Marchiol Mogliano 14-13
BancaMonteParma Crociati v HBS GranDucato Parma 16-14
Casinò di Venezia v Femi-CZ Rovigo 13-54


Eccellenza -Classifica
Femi-CZ Rovigo punti 63; Estra I Cavalieri Prato 57; Petrarca Padova 53; BancaMonteParma Crociati 48; HBS GranDucato Parma 40; Futura Park Rugby Roma 33; Mantovani Lazio, Marchiol Mogliano 30; L'Aquila Rugby 20; Casinò di Venezia* 0
*quattro punti di penalizzazione per mancata attività giovanile


  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: