Affari italiani - Tra Botes e Mr. X come cresce la mediana azzurra?

mediani_celtici.jpg E' uno dei crucci dell'Italrugby ormai da anni. Trovare, definitivamente, un sostituto di Alessandro Troncon a numero 9 azzurro. Nelle ultime stagioni sono tanti i mediani di mischia alternatisi con la nazionale, senza mai trovare l'uomo giusto. Ora in ballo ci sono Fabio Semenzato, autore di un ottimo 6 Nazioni ma che deve confermarsi, Edoardo Gori, giovane talento dalla spalla traballante, Pablo Canavosio e Tito Tebaldi. Ma l'anno prossimo potrebbero tutti fare panchina e tribuna in Celtic League.

A Treviso, infatti, il numero 9 titolare è senza dubbi Tobias Botes, che sarebbe sì naturalizzabile, ma che resta un giocatore straniero. Lui, quando è sano e in forma, viene preferito di default da Franco Smith a Fabio Semenzato e a Edoardo Gori, il quale comunque non ha avuto occasioni quest'anno causa infortuni.
A Viadana, sponda Aironi, quest'anno si erano alternati a mediano di mischia Tito Tebaldi, titolare, e Pablo Canavosio. Entrambi nel giro azzurro, entrambi non prime scelte per Nick Mallett, ma entrambi bisognosi di minuti in campo per guadagnarsi fiducia e spazio anche in azzurro. Ebbene, secondo il dg degli Aironi Tonni l'anno prossimo in riva al Po arriverà un numero 9 straniero. Segreto e riserbo riguardo al nome, ma di sicuro nella mente di Rowland Phillips un giocatore che dovrà essere titolare. E che, quindi, toglierà ancora spazio agli azzurri.
In un ruolo fondamentale nel rugby e in un ruolo dove l'Italia ha poche alternative. Qualcuno mi ricorda perché siamo entrati in Celtic League?


  • shares
  • Mail
53 commenti Aggiorna
Ordina: