Celtic League - Per un punto gli Aironi persero la cappa

aironi-glasgow-post.jpg Non riesce la rimonta agli Aironi, che a Viadana subiscono un doloroso stop. Contro i Glasgow Warriors finisce 16-17, con i lombardo-emiliani che partono bene, subiscono il forte ritorno degli ospiti, che marcano due mete, poi con Marshall tornano a un passo dal successo, ma alla fine devono cedere. Niente doppietta dunque e un solo punto di bonus in una delle ultime occasioni di portare a casa una vittoria.


Le formazioni scozzesi non portano bene ai Montepaschi Aironi. Dopo la sconfitta per un punto contro Edimburgo (9-10 alla quinta giornata), anche i Glasgow Warriors escono dalla Zaffanella con un successo per 16-17. In una partita condizionata dal gran caldo, i Warriors hanno saputo sfruttare al meglio le poche occasioni avute andando a segno con Murchie e Grant a cavallo dei due tempi e poi mettendo in campo una difesa attenta che non ha concesso punizioni piazzabili al Montepaschi, soprattutto nella seconda metà del secondo tempo quando 10 punti di James Marshall nel giro di 4 minuti (meta trasformata più un piazzato) hanno rimesso in partita il Montepaschi. Dal canto loro, gli Aironi rimpiangono le occasioni costruite ma non concretizzate, in particolar modo nei primi 20 minuti di gioco, passati quasi esclusivamente nella metà campo avversaria. Alla fine, invece della seconda vittoria consecutiva, arriva solamente il settimo punto di bonus difensivo della stagione.


PRIMO TEMPO


Dopo un paio di minuti di marca ospite, sono gli Aironi a prendere l'iniziativa e al 7' l'opportunità per segnare è ghiotta. Sul calcio a scavalcare di Demas, infatti, Pratichetti praticamente sulla linea di meta non controlla l'ovale. Sulla mischia ai 5 metri che ne consegue, il pacchetto del Montepaschi conquista comunque la prima punizione della partita. Un calcio che Tebaldi manda a bersaglio portando gli Aironi avanti 3-0 all'8'. Un vantaggio che potrebbe essere più ampio, ma sui 22 avversari gli Aironi sprecano almeno un paio di palloni importanti e all'11' restano anche in inferiorità numerica per il giallo a Josh Sole, reo secondo Rolland di aver interrotto con uno sgambetto volontario il contrattacco di Murchie.Da metà campo Jackson sbaglia completamente il tentativo di trasformazione. Al quarto d'ora anche Tebaldi sbaglia dalla lunga distanza. In dieci minuti in inferiorità finiscono comunque senza punti subiti per gli Aironi. E' proprio Sole, rientrato in campo, a farsi sfuggire l'ovale a 10 metri dalla linea di meta con Rubini in appoggio e vanificare una nuova grande occasione al termine di un'azione iniziata dalla percussione di Furno. Al 28', senza essere entrati una volta nei 22 avversari, Glasgow riporta il risultato in parità grazie al piazzato di Jackson da oltre 40 metri. Subito dopo gli ospiti sfruttano una mischia appena fuori dai 22 concessa per un in avanti di Marshall e vanno vicini alla meta: prima Rubini ferma Ryder, poi Aramburu perde il pallone in area di meta. Un vantaggio permette comunque a Jackson di andare nuovamente dalla piazzola ma l'apertura scozzese sbaglia. Sul rovesciamento di fronte Furno mette le mani su un pallone in ruck e permette a Tebaldi di riportare in vantaggio il Montepaschi: 6-3 al 35'. Un vantaggio che dura però 4 minuti, perché al 39' una mischia nei 22 (pallone perso in avanti tra Williams e Pizarro) permette a Glasgow di lanciare in meta Murchie. Jackson trasforma e proprio allo scoccare del 40' fa 6-10 per i Warriors.


SECONDO TEMPO


Glasgow rientra in campo con quattro cambi, mentre al 7' negli Aironi esce lo zoppicante Furno ed entra Geldenhuys. Quattro minuti dopo è il turno anche di Perugini e Canavosio. I cambi non riescono però a cambiare il ritmo degli Aironi, mentre Glasgow pian piano macina metri e al 15' al termine di una serie di raccogli e vai è Grant ad andare a schiacciare. Jackson trasforma nuovamente e porta i Warriors avanti 17-6. Il Montepaschi si risveglia però prima che sia tardi. Pizarro fa il break e porta i suoi sui 22, gli avanti macinano metri, poi è James Marshall a trovare il buco decisivo per andare in meta. Lo stesso Marshall trasforma e riapre la partita: 13-17. Al 23' Marshall aggiunge altri 3 punti e riporta gli Aironi a un solo punto: 16-17. Il forcing degli Aironi continua, ma al momento decisivo manca un pizzico di lucidità e anche la difesa di Glasgow riesce a non concedere punizioni piazzabili. Anzi, è Weir che al 38' potrebbe allungare, ma il suo calcio da posizione angolata non centra i pali. Gli Aironi provano a contrattaccare dalla propria area di meta ma non riescono a sfruttare l'ultimo pallone, chiudendo così con una sconfitta di un punto che lascia molta amarezza e il settimo punto di bonus difensivo della stagione.


 


AIRONI - GLASGOW WARRIOS 16-17
Sabato 2 aprile, ore 15.30 - Stadio Zaffanella, Viadana
Aironi:
Rubini (s.t. 35' Bocchino); Toniolatti, Pratichetti (s.t. 32' Pavan), Pizarro, Demas; Marshall, Tebaldi (s.t. 11' Canavosio); Williams, Cattina, Sole (s.t. 20' Erasmus); Bortolami, Furno (s.t. 7' Geldenhuys); Staibano (s.t. 29' Redolfini), Santamaria (s.t. 20' Ongaro), Al. De Marchi (s.t. 11' Perugini).
Glasgow: Murchie; van der Merwe, Aramburu, Morrison, Dunbar (s.t. 1' O'Hare); Jackson (s.t. 22' Weir), Pyrgos (s.t. 1' Gregor); Wilson (s.t. 1' Beattie), Vernon, Harley; Ryder (s.t. 25' Eddie), Muldowney; Low (s.t. 28' Tkachuk), MacArthur (s.t. 1' Hall), Grant (s.t. 18' Welsh).
Arbitro: Alain Rolland (Irlanda)
Marcatori: 9' cp. Tebaldi, 28' cp. Jackson, 34' cp. Tebaldi, 40' m. Murchie tr. Jackson, 56' m. Grant tr. Jackson, 59' m. Marshall tr. Marshall, 64' cp. Marshall
Cartellini gialli: 11' Sole 


  • shares
  • Mail
53 commenti Aggiorna
Ordina: