Sud Africa - Ntshongwana: una storia di disturbi mentali

Ntshongwana_590795t.jpg Nessuno stupro e, a quanto pare, neppure alcun legame con la stregoneria tribale. Dietro all'assassino di tre uomini da parte di Joseph Ntshongwana, ex flanker dei Blue Bulls, solo la follia e una storia di disturbi mentali. Il giocatore, rinchiuso in carcere, avrebbe ucciso i tre uomini senza apparente motivo, neppure il presunto stupro della figlia. Visto che, da quel che si è scoperto, Ntshongwana non avrebbe neppure una figlia.

Gli avvocati difensori hanno già fatto richiesta di una perizia psichiatrica, portando una ricca documentazione che racconterebbe una vita, quella di Ntshongwana, fatta di disturbi psichici.


  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: