Sei Nazioni 2011 - Una bella Italia non basta. Col Galles altra occasione persa

ita-wal_cronaca.jpg Un passo enorme avanti rispetto a Twickenham, ma non basta. L'Italia scopre l'attacco, oggi positivo almeno nella volontà, ma si perde nuovamente tra touche e difesa, non sfruttando le occasioni e, alla fine, esce sconfitta per 24-16 dal Flaminio. Un'altra occasione persa contro un Galles che non è certo straordinario, ma che fa il compitino fino in fondo e porta a casa meritatamente il match.

Si parte subito con il Galles in attacco che al primo possesso mette in difficoltà l'Italia, guadagna metri, subisce fallo poco dentro i dieci metri e con Jones porta a casa i primi tre punti. La risposta azzurra però è immediata. Palla rubata sui 10 metri gallesi, palla a Canale che calcia per se stesso e nonostante un avversario lo disturbi schiaccia in meta. Il Galles riprende ad attaccare, l'Italia difende bene fino all'8', quando un buco brutto dei trequarti libera Stoddart che schiaccia in meta. Barnes convalida dopo aver consultato il TMO. Poco dopo arriva un buon piazzato per gli azzurri, laterale, ma Bergamasco non sbaglia e dopo 12' siamo pari. Pareggio che dura il giro di un minuto, quando Hook trova un nuovo buco, libera Warburton che ringrazia e schiaccia tra i pali con Jones che trasforma.


L'Italia soffre ancora una volta in touche, perdendo le prime due e vincendone una sporchissima. Ma è un'Italia che gioca, che mostra belle cose in attacco, prova, finalmente, a giocare alla mano a fare offload e al 27' arriva la meta di Zanni che viene però non data da Barnes, anche se dalle immagini sembra nettamente meta. L'arbitro torna sul vantaggio e Bergamasco porta a casa almeno tre punti. Il finale del primo tempo si gioca sull'equilibrio con entrambe le squadre che creano occasioni, ma sono due falli azzurri al 38' e a tempo scaduto a dare gli ultimi sei punti della prima frazione al Galles. Primo tempo che si chiude sul 11-21 con un'Italia tutto sommato più che positiva.


La ripresa inizia con un'Italia arrembrante, ma nei primi minuti sterile che non guadagna metri e rischia di complicarsi la vita. Al 50', però, è il capitano a trovare lo spunto vincente e questa volta il Tmo non può che accordare la meta del 21-16 per i gallesi. L'Italia continua premere, ma l'occasione d'oro arriva per i gallesi su una veloce ripartenza che porta l'ovale in area di meta, ma un rimbalzo fortunato in out salva gli azzurri.


E' l'Italia a fare la partita in questo secondo tempo, ma non arrivano punti anche a causa degli errori al piede di Bergamasco e Orquera dalla piazzola. A concretizzare, invece, è James Hook che al 73' piazza un bel drop che riporta il Galles oltre il break e obbliga l'Italia a spingere sull'acceleratore per rimettere il match in bilico. Ma ormai il tempo è troppo poco e l'Italia deve accontentarsi di una sconfitta amara, l'ennesima.


 


ITALIA - 16-24
Sabato 26 febbraio, ore 15.30  - Stadio Flaninio, Roma
Italia:
15 Luke McLean, 14 Andrea Masi (73' Tommaso Benvenuti), 13 Gonzalo Canale, 12 Alberto Sgarbi, 11 Mirco Bergamasco, 10 Kris Burton (63' Luciano Orquera), 9 Fabio Semenzato (70' Pablo Canavosio), 8 Sergio Parisse (c), 7 Robert Barbieri (71' Manoa Vosawai), 6 Alessandro Zanni, 5 Quintin Geldenhuys, 4 Santiao Dellapé (51' Valerio Bernabo), 3 Martin Castrogiovanni (70' Salvatore Perugini), 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Salvatore Perugini (41' Andrea Lo Cicero).
In panchina: 16 Carlo Festuccia, 17 Andrea Lo Cicero, 18 Valerio Bernabo, 19 Manoa Vosawai, 20 Pablo Canavosio, 21 Luciano Orquera, 22 Tommaso Benvenuti.
Galles: 15 Lee Byrne, 14 Morgan Stoddart, 13 James Hook, 12 Jamie Roberts, 11 Shane Williams, 10 Stephen Jones, 9 Michael Phillips, 8 Ryan Jones, 7 Sam Warburton, 6 Dan Lydiate, 5 Alun Wyn Jones, 4 Bradley Davies, 3 Craig Mitchell, 2 Matthew Rees (c), 1 Paul James.
In panchina: 16 Richard Hibbard, 17 John Yapp, 18 Jonathan Thomas, 19 Josh Turnbull, 20 Tavis Knoyle, 21 Rhys Priestland, 22 Leigh Halfpenny. 
Arbitri: Wayne Barnes (Inghilterra); Dave Pearson (Inghilterra), John Lacey (Irlanda); Iain Ramage (Scozia)
Marcatori: 3' cp. S. Jones, 4' m. Canale, 9' m. Stoddart, 12' cp. Bergamasco, 14' m. Warburton tr. Jones, 28' cp. Bergamasco, 38' cp. S. Jones, 40' cp. S. Jones, 50' m. Parisse, 73' dr. Hook


  • shares
  • Mail
103 commenti Aggiorna
Ordina: