Nuova Zelanda - Terremoto a Christchurch, almeno 65 vittime

nuova_zelanda_terremoto_01.jpg Un nuovo potente terremoto ha colpito oggi Christchurch, nell'Isola del Sud della Nuova Zelanda, ancora più devastante di quello del 4 settembre scorso, con la conferma di almeno 65 morti e di distruzioni estese. In Nuova Zelanda e a Christchurch, il prossimo settembre, sono in programma i Mondiali di rugby.

Il sisma di magnitudo 6.3 gradi Richter, ha colpito la città di 375 mila abitanti alle 12:51 locali (00.51 in Italia), con epicentro a 5 km di distanza dal centro cittadino. Vi sono notizie di incendi in edifici del centro e di molte persone intrappolate sotto le macerie. Il sisma, che data la scarsa profondità è stato più distruttivo di quello di magnitudo 7.1 dello scorso settembre, ha scosso la città nell'ora di punta. La scossa è durata circa un minuto ed è stata estremamente violenta, scuotendo gli edifici avanti e indietro. Sono seguite due repliche, di magnitudo seguita una scossa di assestamento di magnitudo 5.6 e 5.5. Decine di persone sono ancora intrappolate sotto le macerie. Molti edifici storici, compresa la cattedrale anglicana, cuore di Christchurch, sono ridotti in macerie e le strade sono allagate dall'acqua che si riversa dalle condutture spaccate.


Sono fra 150 e 200 le persone ancora intrappolate sotto gli edifici crollati ha detto a Radio New Zealand il sindaco di Christchurch Bob Parker, che ha proclamato lo stato d'urgenza che chiude l'accesso al centro città. In precedenza il premier John Key aveva riferito che il bilancio dei morti è finora di 65.


nuova_zelanda_terremoto_00.jpg nuova_zelanda_terremoto_02.jpg nuova_zelanda_terremoto_03.jpg


nuova_zelanda_terremoto_04.jpg nuova_zelanda_terremoto_05.jpg nuova_zelanda_terremoto_06.jpg


nuova_zelanda_terremoto_07.jpg nuova_zelanda_terremoto_08.jpg nuova_zelanda_terremoto_09.jpg


  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: